Too Cool for Internet Explorer

Quel dilettante di Monsieur de La Palice

27 giugno 2011 da bsìa

“Se non fosse morto, sarebbe ancora in vita”: lapalissiano, mon ami! Jaques de La Palice, grande guerriero e morto qui da noi, ma passato alla storia per un’errata traduzione! E ci hanno pure creato un aggettivo. Triste fine per un grand’uomo.

Però, nelle gloriose terre viscontee, abbiamo chi lo batte … lapalissianamente parlando, ça va sans dire! Così almeno il povero francese viene un po’ riscattato! A chi dobbiamo tanto onore? Ma alla nostra “beneamata” amministrazione, santo cielo! Ed in particolare all’imponente figura dell’assessore ai lavori pubblici.

Da giorni, sulla stampa locale, imperversa il grande battage pubblicitario sui lavori per il potenziamento dell’acquedotto: strade chiuse di qua, strade chiuse di la, quando riaprirà, chissà chi lo sa, trallallero trallallà, zumpappazumpappazum, firulì firulà! E a proposito di quando una strada riaprirà, guardate un po’ che cosa si è inventato l’asesùr:

Anvedi, questa sì che è informazione!!!!!!!!!!!!!!!! L’interruzione durerà dal 20 giugno a … FINE LAVORI!!! 😯 Ma va? Ciusbia, questo sì che significa “viaggiare informati”! Che organizzazione! Che cura al cittadino! Che trasparenza! Che ferrea logica!

Si dovrà creare un nuovo aggettivo al posto di lapalissiano, ormai sorpassato dagli eventi delle terre viscontee. E per questo motivo:

ANDATE AFFANCULO!!!

Manco sanno fare uno straccio di previsione!

Lasciate un commento

Dovete effettuare il login per inserire un commento.