Too Cool for Internet Explorer

Il “Patto dei Sindaci” e il biogas

21 ottobre 2012 da sgur_di_tri

Leggendo l’ordine del giorno del Consiglio Comunale di Belgioioso del prossimo martedì 23 ottobre, al punto 9 scopriamo che l’Amministrazione comunale, targata Udc-Pd-altri e guidata dal Prof. Zucca, leader regionale dell’Udc, annuncerà al Consiglio la decisione della stessa Amministrazione di aderire al “Patto dei Sindaci”.

Per chi non lo sapesse, il “Patto dei Sindaci” altro non è che un’iniziativa lanciata a livello europeo nel 2008, allo scopo di coinvolgere le città europee affinché si attivino verso la sostenibilità energetica ed ambientale (vedi qui).

Ebbene, sottoscrivendo questo “Patto”, i Sindaci che vi aderiscono si assumono diversi impegni, come, ad esempio, quello di ridurre l’emissione in atmosfera di CO2 sul proprio territorio, di presentare un Piano di Azione per l’Energia Sostenibile per il proprio Comune entro un anno dalla ratifica, di mobilitare la società civile sulla sostenibilità ambientale ed energetica, ecc..

Il “Patto dei Sindaci”, proprio per le finalità che si è proposto, si è anche meritato il plauso di Legambiente (vedi qui), la quale, ovviamente, vede sempre di buon occhio ogni attività che miri a ridurre i fattori inquinanti, come l’adozione di impianti fotovoltaici, di impianti eolici, della raccolta differenziata, ecc..

C’è però un aspetto importante da evidenziare! E cioè che la stessa Legambiente è su posizioni alquanto critiche allorquando si parla di impianti a biogas (vedi qui).

Ricordiamo, ad esempio, il recente “NO” di Legambiente di Pavia nei riguardi del prospettato impianto a biogas da 999 Kwe che si vorrebbe realizzare a Stradella (vedi qui).

E allora, posti di fronte all’annuncio dell’adesione del Comune di Belgioioso al “Patto dei Sindaci”, viene spontaneo chiedersi: qual è il messaggio che con questa iniziativa si vorrebbe trasmettere ai belgioiosini? Si vorrebbe forse far credere che la realizzazione a Belgioioso di impianto a biogas da 1 Mwe (ossia da 1000 Kwe) sia cosa “buona e giusta”? Lascio a voi ogni commento!

———- @ @ @ ———-

A conclusione del post, consiglio la lettura di un articolo apparso sul quotidiano “La Repubblica” del 9 maggio 2012 a firma di Carlo Petrini (fondatore del movimento Slow Food), dal titolo: “Allarme mega-impianti di biogas, anche l’energia pulita può inquinare” (cliccate sul titolo per vederlo!). Molto interessante!

Lasciate un commento

Dovete effettuare il login per inserire un commento.