Too Cool for Internet Explorer

A proposito della lettera aperta di CL

4 settembre 2009 da Emilio Conti

In ordine alla discussione, aperta dall’articolo di bsìa, circa il voto di CL alle ultime Amministrative, ritengo che sia proprio la stessa “Lettera aperta ai candidati Sindaci” ad alimentare i dubbi.

Per prima cosa, la Lettera è stata indirizzata indistintamente a tutti i candidati Sindaci – come se fossero tutti “new entry” – e tralasciava invece un elemento, secondo me, fondamentale, e cioè che uno dei candidati era il Sindaco uscente.

Se poi analizziamo i punti sostanziali della Lettera (semplifico i titoli: Belgioioso vivibile, Acquisto del Castello, Responsabilità del Buon Padre di Famiglia e Presenza Cristiana a Belgioioso), non emergono critiche alla precedente Amministrazione.

La Lettera invitava poi a “votare chi intende impegnarsi” nella promozione di quelle opere che costituiscono un bene prezioso per la comunità e, cosa interessante, alla fine diceva testualmente: “saremmo più poveri ed avremo un paese grigio se qualcuno decidesse di ostacolare o chiudere le esperienze di vera democrazia sociale”, con riferimento alle varie istituzioni e alle associazioni educative e caritative di cui parla nella Lettera.
E qui mi fermo, perché non so proprio da dove scaturiva tale preoccupazione.

In definitiva, mi spiace, ma nella Lettera non ho trovato elementi tendenti ad orientare il voto a favore della Lista capeggiata da Giuzzi.

sgur_di_trì

Lasciate un commento

Dovete effettuare il login per inserire un commento.