Too Cool for Internet Explorer

L’immagine riflessa

11 maggio 2012 da Emilio Conti

C’è veramente qualcosa di volgare nella massiccia, strenua campagna pro centrale a biomasse che il nostro sindaco sta portando avanti con grande spiegamento di forze. Manifesti e volantini a go-go e anche oggi altri volantini. Chissà chi pagherà tutta questa “pubblicità regresso”? Sarà difficile indovinare? E, come se non bastasse, impiega pure i dipendenti pubblici per raccogliere le firme a favore dell’eco-mostro. Avete capito bene, spedisce i dipendenti comunali per i negozi di Belgioioso a raccogliere le firme (e quelli sicuramente li paghiamo noi). Si capisce che in Comune c’è sovrabbondanza di personale.

Ma non è finita: pure il sito istituzionale del comune viene utilizzato per la Sua propaganda pubblicando notizie assolutamente FALSE come abbiamo evidenziato nel nostro post Biomasse e disinformazione.

Noi del blog ci stiamo chiedendo, e come noi la maggioranza dei cittadini, cosa ci sia dietro a questo bombardamento a tappeto. Che il tipo abbia un ego smisurato è cosa che ormai tutti in paese hanno capito. Ma il fatto che ci siano cittadini contrari alla Sua iniziativa può giustificare una simile reazione? Può darsi, ma noi ne dubitiamo assai.

E quest’oggi, come dicevo più sopra, un altro volantino per perorare la Sua causa. Il volantino, che in parte ricalca quello precedente, esprimerebbe la volontà del sindaco  di rispondere alle richieste “di molti” di noi (cittadini) in modo corretto e trasparente. Strano modo di essere corretti quando più sotto viene sparata una menzogna colossale. Infatti si continua a sostenere che l’impianto sarebbe “di micro-cogenerazione” quando invece l’impianto è di piccola cogenerazione! E questo significa, come abbiamo chiarito nel suddetto post, un impianto con una potenza di venti volte quella di un impianto a micro-cogenerazione.

E il volantino si conclude in bellezza con un “altri raccontano bugie”. Probabilmente, l’ispirazione di questo sublime pensiero gli è sorta mentre si trovava davanti ad uno specchio!

Lasciate un commento

Dovete effettuare il login per inserire un commento.