Too Cool for Internet Explorer

Il vento sta cambiando?

30 maggio 2011 da Emilio Conti

Sembrerebbe, a vedere i risultati dell’ultima tornata elettorale, che la grave cappa del berlusconismo, che per troppo tempo ha chiuso in una morsa la nostra nazione, si stia lentamente dissolvendo.

Il risultato è stato, in alcuni casi, addirittura strepitoso. Ma il vento starà veramente cambiando? Se dovessimo stare ai risultati delle due città più importanti, Napoli e Milano, ma soprattutto quest’ultima che era assurta a simbolo del berlusconismo, saremmo tentati di rispondere affermativamente.

Ma siamo troppo vecchi e cinici per darci al tripudio, memori di quello che successe con l’ultimo governo Prodi (che, comunque, fu un signor governo se confrontato all’attuale).

Restiamo vigili, ma, almeno per un giorno, gustiamoci questo risultato. 😎

2 Risposte a “Il vento sta cambiando?”

  1. Giorgio Toscani dice:

    Due vittorie molto diverse, un ipergarantista come Pisapia a Milano e un supergiustizialista come De Magistris a Napoli, io preferisco il primo, Antonio Di Dietro e i suoi seguaci non mi entusiasmano con i loro congiuntivi da Asilo. Il dopo Berlusconi è già iniziato, tra poco Fini e Casini torneranno al loro posto nella destra che è la loro collocazione storica e naturale, solo dopo questo passaggio si faranno veramente i conti. 😉

  2. Giorgio Toscani dice:

    fortunatamente, nonostante questi profeti del nulla!

Lasciate un commento

Dovete effettuare il login per inserire un commento.