Too Cool for Internet Explorer

Bella mossa!

22 giugno 2008 da Emilio Conti

Da oggi, presso la bacheca di piazza V. Veneto, è disponibile, grazie ai tre gruppi di opposizione, la copia della delibera relativa alla riqualificazione dell’area ex Dolma.

Le minoranze hanno evidenziato tutti i passaggi in cui si fa riferimento al D.L. 334 del 17 agosto 1999 che è quello che regola la gestione delle sostanze pericolose. Sarebbe stato bello se avessero affisso anche l’elenco di tali sostanze presente nell’Allegato I  del decreto stesso.

Niente paura, ci siamo noi di Belgioioso-rock! Eccole1:

Nitrato di Ammonio
Nitrato di Ammonio – Fertilizzanti
Anidride arsenica, acido arsenico e/o suoi sali
Anidride arseniosa, acido arsenico e/o suoi sali
Bromo2
Cloro3
Composti del nichel in forma polverulenta inalabile (monossido di nichel, biossido di nichel, solfuro di nichel, bisolfuro di trinichel, triossido di dinichel)
Etilenimina4
Fluoro5
Formaldeide (conc. >=90%)
Idrogeno
Acido cloridrico (gas liquefatto)
Alchili di piombo
Gas liquefatti estremamente infiammabili e gas naturale
Acetilene
Ossido di etilene6
Ossido di propilene
Metanolo
4,4-metilen-bis -(2-cloroanilina ) e/o suoi sali, in forma polverulenta
Isocianato di metile7
Ossigeno
Diisocianato di toluene
Cloruro di carbonile (fosgene)8
Triidruro di arsenico (arsina)9
Triidruro di fosforo (fosfina)10
Dicloruro di zolfo
Triossido di zolfo
Poli-cloro-dibenzofurani e poli-cloro-dibenzodiossine (compresa la TCDD) espressi come TCDD equivalente
Le seguenti sostanze cancerogene:
4-amminobifenile e/o suoi sali, benzidina e/o suoi sali, ossido di bis (clorometile), ossido di clorometile e di metile, cloruro di dimetilcarbamoile, dimetilnitrosammina, triammide esametilfosforica, 2-naftilammina e/o suoi sali, 1,3-propansultone e 4-nitrodifenile

Benzina per autoveicoli e altre essenze minerali

—————————————————————-

Leggete molto attentamente (ad alcune sostanze ho aggiunto delle note sulla loro particolare pericolosità).

Questa è la verità! Non vogliono sostanze pericolose? Bene! Allora facciano e votino un’altra delibera in cui non appaia in nessun punto alcun riferimento al D.L. 334 del 17 agosto 1999!

  1. Dall’Allegato I – parte 1 – del D.L. 334 del 17 agosto 1999 []
  2. Per la sua pericolosità occorre indossare occhiali di protezione ed assicurare un’adeguata ventilazione durante la manipolazione di questa sostanza. – da Wikipedia []
  3. Il cloro irrita il sistema respiratorio, soprattutto in bambini e anziani. Allo stato gassoso irrita le mucose, e allo stato liquido provoca ustioni cutanee. L’odore di cloro viene avvertito a concentrazioni di 3.5 ppm, ma la concentrazione letale è di circa 1000 ppm o più (il cloro fu per questo impiegato nella prima guerra mondiale come arma chimica). L’esposizione a questo gas non dovrebbe quindi superare concentrazioni di 0.5 ppm (TLV-TWA, tempo medio di 8 ore per 40 ore settimanali). – da Wikipedia []
  4. Tra le sostanza cancerogene – vedi questo elenco []
  5. Il fluoro e l’acido fluoridrico devono essere maneggiati con grande attenzione e qualsiasi contatto con la pelle e gli occhi deve essere evitato. Sia il fluoro che lo ione fluoruro sono altamente tossici, corrosivi e pericolosi per l’ambiente. – da Wikipedia []
  6. L’ossido di etilene è tossico per inalazione; alla sua esposizione seguono mal di testa e confusione, seguiti da convulsioni, fino a colpi apoplettici e coma. È anche un irritante delle vie respiratorie e può provocare in esse versamento di liquidi anche ore dopo l’avvenuta esposizione. Sulle cavie, la sperimentazione ha dimostrato che l’ossido di etilene provoca cancro al fegato e problemi riproduttivi – aborti spontanei e mutazioni nella
    progenie. Sugli esseri umani non sono disponibili dati certi, ma è probabile che gli effetti siano analoghi. È accertato invece che una cronica esposizione all’ossido di etilene provochi la cataratta. – da Wikipedia []
  7. Si tratta di un materiale altamente tossico e irritante, ed è rischioso per la salute umana. L’isocianato di metile è estremamente tossico, danneggia se inalato, ingerito o se ne si è entrati in contatto. Causa tosse, dolori al petto, difficoltà respiratorie, asma, irritazione di occhi, naso e gola e danni alla pelle. La grande esposizione può causare edema polmonari o polmoniti, enfisemi ed emorragie e la morte. Una fuga di questa sostanza in seguito ad un incidente da un impianto industriale provocò una strage nella città indiana di Bhopal. – da Wikipedia []
  8. Il fosgene (o cloruro di carbonile) a temperatura ambiente è un gas incolore estremamente tossico e aggressivo, dal tipico odore di fieno ammuffito. La sua formula chimica è COCl2, il suo numero CAS è 75-44-5. – da Wikipedia []
  9. Arsina (AsH3) è un gas infiammabile ed altamente tossico composto da arsenico ed idrogeno. Questo composto chimico è noto anche come idrogeno arseniurato, idruro di arsenico o arsenico triidrato – da Wikipedia []
  10. La fosfina è altamente tossica; può uccidere facilmente anche a concentrazioni relativamente basse – da Wikipedia []

Lasciate un commento

Dovete effettuare il login per inserire un commento.