Too Cool for Internet Explorer

Un’altra lettera

30 ottobre 2013 da Emilio Conti

Di seguito pubblico un’altra lettera del Fraschini indirizzata a La Provincia PAVESE che, al momento, non è stata pubblicata. Va precisato che la lettera era stata scritta come reazione all’iscrizione di Zucca al Pd. Dopo quello che è successo all’elezione del segretario della locale sezione, credo che la vergogna espressa nella lettera sia stata condivisa da parecchi iscritti a quel partito.

— §§§ —

Spett.
LA  PROVINCIA  PAVESE
P  A  V  I  A

Grato se vorrete pubblicare questa mia lettera invio cordiali saluti.

——————————

La sinistra viene  accusata di giudicare  come “ traditori “ i politici che fanno il salto del fosso, passando dalla riva  sinistra alla riva destra, mentre considera eroi e santi  quelli che fanno il salto contrario. Ora, a Belgioioso, a conferma di questa accusa (ma il fatto riguarda solo la sede provinciale) succede che il sindaco Zucca,  che di salti a quanto risulta ne ha fatti parecchi, passando a ogni tornata elettorale da una riva all’altra, e sempre dalla parte ritenuta vincente (salvo poi  andare incontro a cocenti delusioni),  approda alla fine sulla riva sinistra del fosso, accolto a braccia aperte e con la solenne benedizione dell’onorevole Alan Ferrari, del consigliere regionale Giuseppe Villani e della dirigenza provinciale. Tutto questo alla faccia dell’autonomia del circolo di Belgioioso, all’insaputa del suo segretario e degli  iscritti.
E’ un comportamento disonesto, vergognoso, senza giustificazione alcuna, e offensivo verso chi ha creduto nel PD e nella sua volontà di cambiamento (a Pavia solo a parole).
Come  può  un partito accettare l’ adesione di chi, anche nelle ultime elezioni provinciali  si  è schierato contro il suo candidato ?  Vecchia, sordida politica, che non cambia mai, che se ne infischia degli iscritti, dei simpatizzanti. Le motivazioni poi di questo ennesimo voltafaccia risultano tristemente penose:  “Convinto da Renzi” “Non sono io che cambio (questa poi è incredibile) ma è il PD”, “Percorso cominciato da molto tempo”, “Con il PD locale c’è sempre stato dialogo (ma quando mai ?).  E poi le dichiarazioni dei dirigenti del partito : “Il PD è un partito aperto (anche a Scilipoti ?), “Ogni novità (ma quale?)  suscita discussioni che vanno comunque superate”.
Stendiamo poi un pietoso velo su chi sollecitato e spinto si iscrive al partito all’ultimo momento (e lo fa a Pavia e non nel circolo di Belgioioso perché forse si vergogna) e  la cui tessera  serve  solo per il giorno delle votazioni:  poi  sparisce, fino alla prossima tornata. Scandaloso poi che queste adesioni non vengano comunicate al circolo locale.  Che onestà! Che trasparenza! Che vergogna!

Belgioioso 23/10/2013

FRASCHINI GIUSEPPE

Lasciate un commento

Dovete effettuare il login per inserire un commento.