Too Cool for Internet Explorer

Ciclabile pericolosa?

7 luglio 2011 da Emilio Conti

Caro Conti,
qui a Filighera ben poco da segnalare. L’unica cosa di rilievo capitata di recente sono state le dimissioni presentate dall’assessore alla viabilità e alla sicurezza Marcello Ferrara. Non so poi se siano state respinte, ritirate o meno, fatto sta che comunque è ancora al suo posto. Per il resto la giunta sembra uno di quei paletti grigi ed immobili che ci sono sulla pista ciclabile, cioè non la vedi. L’inconveniente è che puoi rischiare di sbatterci contro. Allora perché non pensare al risparmio di soldi pubblici e diventare frazione di Belgioioso? Del resto pure il sindaco Pernice ha abbandonato il piccolo borgo ed è venuto ad abitare da voi in città. E tanto più ora che il sindaco Zucca, il quale ha sempre un occhio di riguardo nei nostri confronti, ci ha pure dotati di una bellissima e più che sicura pista ciclabile che riduce le distanze tra i due paesi?

A proposito di pista, e di quanto sia sicura, vale la pena ricordare un episodio avvenuto sabato notte ad un giovane ciclista filigherese che, di ritorno dalla notte bianca belgioiosina, pare abbia centrato uno dei paletti ai quali ho accennato prima. Le conseguenze sono una frattura più varie escoriazioni. Ma saranno questi paletti a norma? Avendo qualche volta utilizzato la pista, in effetti li avevo già trovati piuttosto insidiosi durante il giorno; posso immaginare che di notte, essendo la pista priva di qualsivoglia forma di illuminazione, colorati come sono di grigio e privi di catarifrangenti, diventino pressoché invisibili. Quindi un’ode a chi ha progettato e, naturalmente, a chi ha dato l’agibilità alla ciclabile in questione. Immagino che l’ufficio tecnico di Belgioioso ed il suo responsabile, che è pure assessore ai lavori pubblici qui a Filighera, qualcosa c’entrino.
Un’ultima cosa su quei paletti. Oggi ci ho fatto caso, ma mi sembrano del tutto identici a quelli che ci sono in piazza Vittorio Veneto. Paletti multiuso dunque.

Saluti,
bridon

Lasciate un commento

Dovete effettuare il login per inserire un commento.