Too Cool for Internet Explorer

Il modo nuovo

30 maggio 2012 da Emilio Conti

No, non si tratta di un errore di battitura. Non volevo parlare del celebre romanzo di Aldous Huxley,1 ma di ben altro, e a livello locale.

Nei primi mesi di vita di questo blog (come sanno coloro che ci hanno seguito fin dall’inizio), una delle critiche che più spesso abbiamo ricevuto è quella secondo la quale noi non avremmo apprezzato il “nuovo modo di far politica“, il cui massimo esponente a livello locale sarebbe stato il Sig. Zucca. Non ci saremmo accorti, in sostanza, della ventata di modernità che questo signore avrebbe portato nell’amministrazione del paesello. Ma, forse, non ce ne siamo accorti perché di “nuovo”, questo sindaco, non ha portato proprio niente. Anzi. Un esempio?

Qualche tempo fa, durante una delle mie frequenti “gironzolate” podistiche, sono capitato in quel di Santa Margherita, la nota frazione in cui doveva essere costruito il mirabolante argine contro le piene del Po. Come potete vedere dalle foto 1 e 2 ad oggi la situazione è quella lì (cliccate sulle foto per ingrandirle).2

Foto 1

Foto 2

 

 

 

 

 

Come potete vedere l’opera sembra essere ancora in alto mare.  La cosa non sarebbe poi così grave, visto come vanno le opere pubbliche in Italia.  Più avanti, però, è esposto anche il cartellone con gli estremi dei lavori (ditta esecutrice, responsabili, ecc) che potete vedere nella Foto 3.

Foto 3

 

 

 

 

 

 

 

Allora mi sono avvicinato e ho incominciato a leggere e con mia grande NON sorpresa alla fine del cartellone ho letto la data in cui dovevano essere ultimati i lavori. Ci credereste? Dovevano essere ultimati DUE ANNI FA!! (vedi Foto 4)

Foto 4

E sì, è proprio vero:

QUESTO È VERAMENTE UN MODO “NUOVO” DI FAR POLITICA

  1. Il mondo nuovo []
  2. Le foto sono state scattate il mese scorso. Attualmente i lavori sono proseguiti anche se, nella sostanza, la situazione non è molto diversa. []

Lasciate un commento

Dovete effettuare il login per inserire un commento.