Too Cool for Internet Explorer

Una nuova Camelot

21 marzo 2009 da bsìa

Qualcuno ha scoperto la letteratura! 😈 Stanco di imitare il roi soleil, troppo fuori dalla sua portata e, pertanto, frustrante (e poi, bene o male, ormai siamo in una repubblica); fallito il tentativo di scimmiottare il nostro amato premier, al secolo Silvio, anche se, bisogna riconoscerglielo, i metodi li ha assimilati benissimo, ma il problema è che lui non ha televisioni, anche se la stampa locale se la sa gestire egregiamente, e gli manca pure qualche pelo sulla capoccia; stanco, dicevo, di eguagliare questi “miti” irraggiungibili, il “nostro” stava pensando a qualcosa di nuovo quando, per puro caso, si è imbattuto nei testi del Ciclo arturiano! 😈

Cus l’è il ciclo arturiano? Cosa centrano le mestruazioni con la letteratura? 🙄 Sei proprio una bestia! 👿 Il Ciclo arturiano o Bretone è quell’insieme di testi che parlano delle gesta del re Artù. Quello della spada nella roccia e di Excalibur! Che aveva sposato Ginevra (non la Martini 😈 ) donnina assai esigente sessualmente che, non bastandole il marito, si faceva sbattere fino allo sfinimento dal prode Ser Lancillotto detto cavaliere dal forte braccio, ma c’è chi maligna che, oltre al braccio, avesse forte anche qualcos’altro! 😆 Oppure che il braccio a cui si accenna non fosse uno degli arti superiori! 😈 La tipa, poi, era anche piuttosto gelosa perché, quando al prode Lancillotto capitava di farsi qualche altra donzella, si infuriava mica da ridere! E poi l’eroico re aveva anche una sorellastra, la famosa Morgana la fata, che, volendo farsi una sveltina con il suo fratellastro (sempre l’Artù) c’era riuscita con l’inganno (era o non era una fata!!!) generando Mordred: un vero stronzo! E poi, il grande Merlino, il mago, quello che inventò la Tavola Rotonda con annessi cavalieri e che, avendo fatto un po’ il pirla con una sua allieva, lei gliela voleva dare ma lui aveva rifiutato perché troppo preso a fare magie, finì con l’essere imprigionato in una caverna dalla fanciulla delusa (morale: se una donna vuol dartela NON RIFIUTARE, altrimenti finisce male!! 😈 ).

La storia di Merlino e della Tavola Rotonda è stata come l’illuminazione, ecco il suo nuovo eroe: re Artù!! Per cui facciamo subito una bella Tavola Rotonda. E infatti, venerdì 27 marzo, verrà inaugurata la nostra! Quale sarà il compito dei novelli cavalieri lì riuniti? La ricerca del Santo Graal? No, un’impresa ancor più titanica: “Respingere la crisi“! Minchiaaaa!!! Laddove insigni nobel per l’economia non sanno più a che santo votarsi, ecco l’Arturo indicarci la via con i suoi prodi. Ci riusciranno? Voi che ne dite? Pensate forse che tre sindacalisti, cioè degli appartenenti ad associazioni che sono corresponsabili dello stato di prostrazione in cui versa attualmente la classe lavoratrice, più un certo numero di lobbisti sia in grado di avere successo laddove menti insigni stanno cercando soluzioni facendo i Tarocchi?

Sarei proprio curioso di partecipare per sentire le amenità che salteranno fuori (e perché no? tanto non sanno chi sono!). Volete sapere come uscire dalla crisi? Ve lo dice bsìa:

TOCCATEVI!! 😈

Lasciate un commento

Dovete effettuare il login per inserire un commento.