Too Cool for Internet Explorer

Il Pd di Belgioioso tra “primarie” e “rogatorie”

10 maggio 2014 da sgur_di_tri

Come è noto, a Belgioioso il locale circolo del Pd non ha organizzato le “primarie” di partito per  scegliere il proprio candidato alla carica di sindaco.

Il motivo ce lo ha spiegato qualche settimana fa il neo segretario locale del partito in una dichiarazione alla stampa locale (vedi qui):Proposto il nome di Francesca Rogato sostenuta da 31 iscritti:  numero superiore al 20% delle tessere”, ha spiegato il Dr. Incardine, per cui,  come da regolamento (articolo 18 dello Statuto del Pd), niente “primarie”.

E’ in questo modo che, a metà aprile, il Pd di Belgioioso ha formalizzato la candidatura a sindaco della Dr.ssa Rogato, una candidatura fortemente voluta dal prof. Zucca e peraltro nota già da molto tempo.

Possiamo allora dire che al posto delle “primarie” ci sono state le “rogatorie? In effetti, al di là dell’ironico neologismo semantico, bisogna ammettere che il Pd di Belgioioso, nell’imminente tornata elettorale, propone ai belgioiosini un ricambio generazionale nella politica locale: fuori “un” Rogato dentro “una” Rogato.

Una staffetta politico/dinastica con tanto di passaggio di testimone tra il padre,  attuale assessore al bilancio (che non si ripresenta), e la figlia che fa un salto di qualità e si propone come candidata sindaco!

La candidatura della Dr.ssa Rogato, per la maggioranza dei belgioiosini, è stata una vera e propria sorpresa (“… chi è?” si sono chiesti in molti), ma la sorpresa maggiore (come un fulmine a ciel sereno) l’ha avuta l’ex vice sindaco ed ex braccio destro del prof. Zucca, Dr. Staniscia, il quale, sino a qualche mese fa, si sentiva predestinato alla successione nella carica di primo cittadino.

E invece gli avvenimenti hanno preso una piega del tutto diversa. Infatti nel febbraio scorso (vedi qui), il Dr. Staniscia, messo al corrente della “novità Rogato”, sentendosi letteralmente “sfiduciato”, ha pensato bene di dimettersi dalla carica di vice sindaco, passare “armi e bagagli” all’opposizione e porsi a capo di una propria lista civica, sfidando così, a viso aperto, il suo ex “mentore”.

Una candidatura, quella del Dr. Staniscia, che, detto tra noi, speriamo possa rompere molte uova nel paniere alla lista del prof. Zucca, in quanto, a parere di molti, dovrebbe “pescare” parecchi voti nel medesimo bacino elettorale.

Un altro aspetto che emerge dalla dichiarazione del neo segretario del Pd di Belgioioso, e che ci preme sottolineare, è la profonda spaccatura che la candidatura Rogato ha determinato fra gli iscritti al circolo.

Infatti, se 31 è il numero degli iscritti (ossia “più del 20%“) che hanno sostenuto la candidatura Rogato, è del tutto evidente che il restante “quasi 80%” dei tesserati Pd non era d’accordo su quel nome, per cui ci si domanda: gli iscritti “contrari” hanno forse disperso i loro voti su altri candidati lasciando così campo libero alla Dr.ssa Rogato? Oppure, molto più semplicemente, hanno disertato di proposito la votazione, rimarcando in tal modo il loro dissenso?

Sarebbe importante saperlo! Comunque sia, è noto a tutti che la candidatura della Dr.ssa Rogato ha prodotto, sin dal momento della sua presentazione, parecchi “mal di pancia” all’interno del circolo Pd di Belgioioso (ricordiamo al riguardo i fatti successi a fine marzo scorso – vedi qui, o quando metà degli iscritti ha disertato il Congresso – vedi qui), per cui ora ci si chiede: quei malumori sono rientrati o esistono ancora?

Ciò detto, noi speriamo che i “malpancisti” del Pd di Belgioioso abbiano un sussulto di orgoglio e facciano sentire elettoralmente il loro peso nella scelta del nuovo sindaco, creando, con il loro voto, le condizioni per chiudere definitivamente l’era Zucca e dare inizio ad una nuova fase politico/amministrativa per il comune di Belgioioso. Ce n’è bisogno!

@@@@@

Quasi dimenticavo: mi è capitato nei giorni scorsi di sfogliare il volantino elettorale della Dr.ssa Rogato e ho notato che il simbolo del Pd non c’è: credo quindi che i “malpancisti” del Pd possono tranquillamente non votarla senza fare peccato!

Non solo, ma nel guardare le due foto della Dr.ssa Rogato riportate sul volantino (la prima sul frontespizio e l’altra all’interno) ho subìto un fenomeno davvero inspiegabile: non sono riuscito a metterle distintamente a fuoco, perché di continuo vedevo sovrapporsi un’altra immagine, quella del prof. Zucca! Mah!? Mistero visconteo!

Lasciate un commento

Dovete effettuare il login per inserire un commento.