Too Cool for Internet Explorer

Ce la farà un’altra volta*

11 dicembre 2011 da Emilio Conti

L’altra sera una conversazione, un po’ disordinata, con un vecchio amico, che di economia ne sa molto più di me, ma è piuttosto controcorrente.

“Questa situazione si caratterizza per il dilagare dell’allarmismo ed è un disastro. Leggiti quel che ha scritto Federico Caffè sui danni dell’allarmismo”.

Allarmismo perché?

“Non è affatto vero che lo stato non sarà in grado di pagare gli stipendi. E’ vero invece che questa manovra provocherà recessione. Nel 2012 il Pil può diminuire, certo non aumenterà e aggiungo che i regali alle imprese toglieranno stimolo all’aumento della produttività, che da molti anni è stagnante”.

In ogni modo ci siamo liberati di Berlusconi.

“Stai attento. Berlusconi tornerà. Napolitano ha sbagliato a indurlo alle dimissioni. Il lavoro sporco, i tagli doveva continuare a farli lui e a pagarne il prezzo. Il malcontento contro la manovra cresce e vedrai che nella prossima primavera Berlusconi provocherà la crisi di governo, si andrà alle elezioni e, con tutta probabilità, vincerà lui contro un Pd piuttosto disfatto. E’ da prevedere un calo della domanda e quindi recessione ma insieme un aumento dei prezzi e, quindi, anche inflazione. Come vedi un bel guaio. Sul terreno politico – non lo dico solo io – ci sarà un’ondata di populismo di destra e non è solo la Lega a puntarci. E avere deindicizzato le pensioni indebolirà la domanda e rafforzerà la protesta populista”.

Ma l’Europa?

“L’Unione europea sembra allontanarsi e crescono i conflitti interni. Pensa alla Germania. Nel frattempo abbiamo fatto fuori le banche centrali nazionali e l’euro rivela tutta la debolezza e i danni di essere una moneta senza sovrano. Nella norma è il sovrano che batte moneta e da noi c’è stata l’illusione che la moneta potesse battere (produrre) il sovrano.”

Come vedi il prossimo avvenire?

“Un po’ ti ho detto: recessione, inflazione, populismo di destra e il riemergere di Berlusconi, che darà tutte le colpe a Monti e ai suoi dirà di averli salvati dalla patrimoniale.”

* Titolo originale: Recessione e Berlusconi nel dopo Monti di Valentino Parlato – il manifesto 9.12.11

Lasciate un commento

Dovete effettuare il login per inserire un commento.