Too Cool for Internet Explorer

Belgioioso: no alla Commissione consiliare antimafia

19 gennaio 2010 da sgur_di_tri

Il Gruppo Consigliare “Belgioioso Insieme/Pdl” di Belgioioso, tramite il suo capogruppo Giulio Giuzzi, aveva proposto nei giorni scorsi (vedi qui la Provincia Pavese del 9.1.2010) l’istituzione di una “Commissione Consiliare Antimafia” allo scopo di studiare i fenomeni legati alla criminalità organizzata nella nostra zona.

L’idea però non è piaciuta alla maggioranza che non ha accolto la richiesta, anzi ha votato un altro ordine del giorno, in cui si è dato mandato al Sindaco di Belgioioso di fare un tavolo intercomunale con i Sindaci del Basso Pavese. Ed ecco come è stata motivata la decisione dal Sindaco Prof. Zucca: “Dal momento che, secondo dichiarazioni della Prefettura sulla stampa, non risultano infiltrazioni mafiose nel Basso Pavese, organizzeremo un tavolo intercomunale in modo che i Sindaci si confronteranno sul tema della sicurezza”.

Situazione decisamente diversa al Comune di Pavia, dove invece (vedi qui la Provincia Pavese del 3.12.2009) il Sindaco Dr. Cattaneo sta lavorando con la Prefettura  e le Forze dell’ordine proprio per la costituzione di una Commissione Comunale Antimafia; tant’è che già nel mese di luglio 2009 si era svolta una riunione preliminare per stabilire le linee guida dell’organismo, che dovrebbe avere funzioni di raccordo con le Forze dell’ordine, nonché di organizzazione di eventi culturali e informativi sul fenomeno. Al Comune di Pavia si procederà quindi, d’intesa con Polizia e Carabinieri, a raccogliere informazioni che si riterranno utili per eventuali indagini.

Ora, anche se, al momento, nel Basso Pavese non sembra ci siano attività legate alla criminalità organizzata, personalmente non credo che la mafia (e di questi tempi quando parliamo di mafia dovremmo dire la ‘Ndrangheta) si fermerebbe per magia alle porte del Basso Pavese, se dovesse, in futuro, individuare nella nostra zona “possibilità di investimento”.

Per contro, il Comune di Belgioioso, con l’istituzione di una propria Commissione Antimafia (operante in stretto rapporto con le Forze dell’ordine, a cui passare informazioni su attività sospette), avrebbe, a mio parere, lanciato un chiaro segnale di avere presente il problema e, attraverso il monitoraggio continuo del territorio, di voler prevenire eventuali infiltrazioni mafiose. Purtroppo non è andata così. Si è invece voluto percorrere un’altra strada. Speriamo che alla fine si trovino delle convergenze, perché il contrasto alla criminalità organizzata è un problema di tutti.

———- § § § ———

Al Comune di Pavia, la proposta iniziale di costituire una Commissione Comunale Antimafia è stata avanzata dal centrosinistra ed è poi stata favorevolmente accettata dal Sindaco di centrodestra, che si è impegnato in prima persona a portarla avanti; situazione contraria al Comune di Belgioioso, dove l’opposizione di centrodestra ha proposto la stessa cosa e la maggioranza di centrosinistra invece non l’ha accolta. Misteri della politica!

Una risposta a “Belgioioso: no alla Commissione consiliare antimafia”

  1. Emilio Conti dice:

    Ecco, ancora una volta, confermata l’anomalia Belgioioso.

Lasciate un commento

Dovete effettuare il login per inserire un commento.