Too Cool for Internet Explorer

Proverbiali auguri!

14 ottobre 2011 da sgur_di_tri

Visto che Emilio e bsia hanno fatto ricorso a dei proverbi (o detti) per salutare il nuovo blog “NoiBelgioioso”, anch’io non ho voluto essere da meno.

L’avvio del nuovo blog “NoiBelgioioso” (con tanto di presentazione ufficiale nella sala consiliare e articolo sulla stampa locale) sembra davvero promettente. Quindi, ai promotori, che credo siano dei buoni intenditori, bastano poche parole: chi ben comincia è a metà dell’opera!

Ovviamente il cominciare bene, da solo, non basta (una rondine non fa primavera), perché per “imporsi” nella “rete” ci vuole costanza (dura più l’incudine che il martello). Ecco quindi qualche suggerimento, senza alcuna pretesa di verità (chi si loda si imbroda).

Abbiate sempre presente che chi non risica non rosica, per cui battete il ferro finché è caldo. Quindi impegnatevi al massimo e sapendo che l’ozio è il padre dei vizi, non adagiatevi sugli allori, ma sforzatevi di scrivere più articoli che potete (la pratica vale più della grammatica) e così facendo vedrete che vi verrà ancor più voglia di scrivere, perché, come si sa, l’appetito vien mangiando.

Vi consiglio tuttavia di non fare frequenti post sullo stesso argomento, di non esagerare perché il troppo storpia; fatene magari qualcuno di meno, senza premura, ma che siano curati, perché la gatta frettolosa fa i gattini ciechi, e vedrete che per questo, al momento giusto, avranno successo (la pera quando è matura casca da sé).

E mentre scrivete i post, sappiate che quando li pubblicherete essi rimarranno lì per sempre (scipta manent, verba volant), e anche se qualcuno di essi non avrà molti visitatori, non scoraggiatevi (non tutte le ciambelle riescono col buco); alla fine però, se la classe non è  acqua, la bravura verrà ripagata (buon sangue non mente)!

Parlando poi del contenuto dei post, dovreste aggredire i problemi e non accontentatevi di vivere e lasciar vivere, ma trattate temi sempre nuovi e sensibili all’opinione pubblica, andate al cuore delle questioni e, come la lingua batte dove il dente duole, andate a toccare i nervi scoperti, approfondendo gli argomenti per far sì che tutti i nodi vengano al pettine.

Ricordatevi infine di dire sempre la verità, perché immancabilmente, prima o poi, la verità viene a galla (e le bugie hanno le gambe corte), e non curatevi più di tanto delle critiche, perché dovreste per lo meno sapere che chi disprezza alla fine compra.

In futuro, nella vita del blog, magari ci potranno essere momenti difficili (non c’è rosa senza spine), ma sappiate che anche gli altri blog ne hanno avuto (non è tutto oro quello che luccica), ma non perdetevi d’animo, è proprio nei momenti difficili che si vedono i veri collaboratori (l’unione fa la forza), così insieme li potrete superare (una mano lava l’altra e tutte e due lavano il viso).

E poi, diciamocelo: il mondo è bello perché è vario (o … avariato. Boh?)! Ah, infine vi dico: “Moglie e buoi dei paesi tuoi” (so che non c’entra niente con il saluto al nuovo blog, ma mi piaceva metterlo alla fine del post!). Auguri!

Lasciate un commento

Dovete effettuare il login per inserire un commento.