Too Cool for Internet Explorer

Ancora sui regolamenti per i cani

27 agosto 2009 da Emilio Conti

L’assessore Polloni, con la sua lettera al blog del 23.8.2009, ha dichiarato di voler fare chiarezza sulla vicenda cani a Belgioioso. E allora anch’io, con la speranza di contribuire a dipanare la questione, ho cercato di approfondire l’argomento in modo costruttivo.

Premetto da subito che, in linea di principio, sono d’accordo con il fatto di impedire ai cani di avere accesso agli esercizi pubblici dove ci sono alimenti. Ma andiamo al sodo.

L’Assessore afferma che tale divieto è derivato, non da una sua autonoma decisione, ancorché condivisa dall’opposizione, ma da una Legge di Igiene Regionale del 1985, che il Comune intende solo far rispettare.

Se fosse un divieto generalizzato lo si dovrebbe quindi trovare anche in altri Regolamenti Comunali, ma così non è (per esempio: l’analogo Regolamento del Comune di Pavia prevede l’accesso ai cani in esercizi pubblici, ove ammesso, e sui mezzi di trasporto opportunamente al guinzaglio e con museruola).

Nel corso della ricerca ho rilevato comportamenti diversi da parte dei Comuni: alcuni hanno un divieto totale analogo a quello di Belgioioso (che quindi è in buona compagnia); altri consentono l’accesso solo a quegli esercizi che mettono a disposizione aree riservate o a determinate condizioni limitative; altri ancora vietano l’accesso negli ospedali, cinema, negozi di alimentari, e lasciano a bar e ristoranti la facoltà di far accedere i cani con guinzaglio e museruola, a meno che il gestore non me ne faccia divieto con apposito cartello.

Ciò avvalora la tesi, ma potrei anche sbagliarmi, che tutto sembra dipendere dalle scelte che vengono fatte a livello di singola Amministrazione. Sta di fatto che non ho trovato da nessuna parte una norma che obblighi categoricamente i Comuni ad introdurre un tale divieto.

A margine della questione, ho rilevato che nel Regolamento Comunale di Belgioioso NON vengono citate due norme riguardanti la tenuta dei cani che erano in essere al momento del rilascio del Regolamento Comunale e che quindi, a mio modesto parere, vi avrebbero dovuto trovare posto:

– l’Ordinanza del Ministero della Salute del 14.01.2008;

– la Legge della Regione Lombardia del 20.07.2006 n. 16 “Lotta al randagismo e tutela degli animali d’affezione”, in attuazione della Legge 281/91 (Legge quadro).

Infine, per chi non lo sapesse, segnalo che esiste un sito presso il Ministero della Salute interamente dedicato a “Cani e gatti …” con un ordinato archivio di Leggi, Circolari e Ordinanze, da cui ho tratto la maggior parte delle informazioni.

Spero di non avervi tediato. A presto.

sgur_di_trì

P.S. Per chi volesse approfondire, di seguito alcuni link:

Regolamento per la disciplina della tenuta dei cani – Comune di Belgioioso
Regolamento tutela animali – Comune di Pavia (in particolare Art. 24)
Delibera Giunta Regionale – Regolamento Locale di Igiene Tipo N. 49784 del 28.3.1985 e N. 52097 del 7.5.1985 (in particolare Art. 1.4.21 Comma 2)
Legge Polizia Veterinaria n. 320 dell’8.02.1954 (GU n. 142 del 24.06.1954) – Allegato 1 (In particolare Cap.V – Rabbia – Art. 83 Comma 1 – parte d)
Ministero della Salute – Ordinanza del 27/4/2004 “Tutela dell’incolumità pubblica dall’aggressione di cani”
Ordinanza Ministero della Salute – Ordinanza del 12/12/2006 “Tutela dell’incolumità pubblica dall’aggressione di cani”
Ordinanza Ministero della Salute – Ordinanza del 28/03/2007 “Tutela dell’incolumità pubblica dall’aggressione di cani” (emessa a parziale modifica dell’Ordinanza del 12/12/2006)
Ministero della Salute – Ordinanza del 14/01/2008 “Tutela dell’incolumità pubblica dall’aggressione di cani”
Ministero della Salute – Ordinanza del 3/03/2009 “Tutela dell’incolumità pubblica dall’aggressione di cani”
Legge della Regione Lombardia del 20.07.2006 n. 16 “Lotta al randagismo e tutela degli animali d’affezione”
Legge 14/08/1981 n. 281 “Legge quadro in materia di animali di affezione e prevenzione del randagismo”
Decreto Presidente del Consiglio del 28/02/2003 “Recepimento dell’accordo recante disposizioni in materia di benessere degli animali da compagnia e pet-therapy” – G.U. n. 52 del 4/03/2003
Ministero della Salute – Settore Salute – Tema: “Cani, gatti e …”
Legge 23.12.1978 n. 833 – Istituzione Servizio Sanitario Nazionale – Vedasi Articolo 32 – Funzioni di igiene e sanità pubblica e di polizia veterinaria
Convenzione europea per la protezione degli animali da compagnia – Strasburgo 13/11/1987
Legge regionale 23.12.2008, n. 33 – Vedasi Art. 9: Modifiche alla L.R. 16/2006
Regolamento Regionale 5 maggio 2008, n. 2 – In attuazione della L. R. n. 16/2006 (Lotta al randagismo e tutela degli animali di affezione)

Lasciate un commento

Dovete effettuare il login per inserire un commento.