Too Cool for Internet Explorer

Pudore

13 giugno 2009 da Emilio Conti

Non siamo più bambini e sappiamo, o dovremmo sapere, che Babbo Natale non esiste. Così dovremmo anche sapere che per fare il politico, a qualsiasi livello, occorre avere una certa dose di pelo sullo stomaco, un bella faccia di tolla nonché un concetto della coerenza piuttosto elastico. E’ sempre stato così, solo che fino a poco tempo fa i “politici” si erano imposti dei limiti che essi stessi si vergognavano di oltrepassare.

Con l’avvento di Berlusconi in politica anche questa minima “autocensura” è saltata. Non occore andare molto lontano per scoprire, ad esempio, che chi ha appena vinto le elezioni a Belgioioso ha impostato tutta la sua azione politica sul modello berlusconiano: abile sfruttamento dei media, creazioni di propri media, favori e prebende distribuiti dove più gli conveniva, impossessamento di idee altrui. La sua azione è stata talmente “berlusconiana” che una buona parte degli elettori del Pdl l’ha scambiato per il proprio candidato e lo ha votato. 🙂

Lo stesso stile sembra aver contagiato il segretario della sezione locale della Lega. Il Sig. Perego ha rimediato, nell’ultima consultazione elettorale, una figuraccia paragonabile a quella del Pdl belgioiosino, se non peggiore. Peggiore perché il Sig. Perego ha perso ben 435 dei votanti leghisti, cosa che gli ha precluso, pur avendone le potenzialità, persino l’obiettivo minimo di entrare in consiglio comunale. Nel post Saldi di fine stagione bsìa chiedeva polemicamente al Perego se non avesse qualcosa da dire in merito. Oggi, sulla stampa locale1 arriva la sua risposta dove afferma che la Lega avrebbe fatto un passo avanti perché “Rimane il fatto positivo che abbiamo fatto conoscere meglio il nostro movimento e i suoi obiettivi politici […] i temi che abbiamo toccato in campagna elettorale stanno a cuore alla gente, puntiamo a crescere territorialmente e ripresentarci ancora più forti alle prossime elezioni”. Da non credersi! Questo signore considera l’aver perso 435 voti un successo! Non essere riuscito nemmeno ad entrare in consiglio comunale una vittoria! Perché invece non ci ha spiegato come mai la Lega, nelle elezioni amministrative, ha perso 435 voti rispetto alle europee? Questo, penso, sarebbe stato interessante che i belgioiosini sapessero. Oppure dovremmo pensare  che il correre da soli era tutta una manfrina per coprire “giochi” ormai fatti? Mirabolante, poi, il progetto che la Lega di Belgioioso si propone per il futuro: stando all’articolo “[…] il prossimo passo che verrà fatto dagli esponenti leghisti di Belgioioso è quello di costituire un gruppo di Giovani Padani che attragga ragazzi che condividono i progetti politici proposti dal Carroccio.”. Obiettivo ambiziosissimo per uno che non è riuscito nemmeno a tenersi i voti che la Lega ha ottenuto alle europee. C’è da chiedersi come farà!

Che certi voltafaccia siano tipici di alcuni personaggi lo sapevamo. Alla Lega, a cui niente ci accomuna, finora avevamo riconosciuto un certa coerenza. A Belgioioso è saltata pure quella: anzi, siamo alla spudoratezza. Ma, come si dice, “c’è sempre una prima volta“.

P.S. LA TANGENZIALE NON LA FARANNO!

  1. La Provincia PAVESEPerego: «Un passo avanti anche se restiamo fuori» []

3 Risposte a “Pudore”

  1. arcadia@ dice:

    Non riesco ancora oggi a capacitarmi di un simile disastro elettorale…
    A distanza di cinque giorni dai risultati, facendo mente locale, credo che ciò che non ha funzionato sia qualcosa di profondo e non così evidente come molti stanno sbandierando…
    Dal momento in cui fu eletto 5 anni fa, Zucca ha cominciato a far campagna elettorale, con metodi più o meno leciti e discutibili…
    E noi ? A tre mesi dalle elezioni eravamo ancora a litigare su chi fosse meglio come candidato Sindaco e fino alla fine non avevamo le idee chiare circa gli elementi che dovevano comporre la lista, sui programmi, sulle idee da contrapporre alla lista avversaria….
    Non siamo riusciti a coinvolgere la Lega nel nostro progetto e alla fine abbiamo pagato gli sbagli e gli sgarri fatti nella precedente tornata elettorale…
    I Belgioiosini hanno scelto… Zucca è stato più bravo…
    Onore al merito…
    Non ci resta che raccogliere i cocci e ripartire da capo, facendo autocritica e cercando di fare un’opposizione dura ma costruttiva, cambiando le persone e rinnovando le idee…
    I consigli di tutti sono ben accetti…

  2. bsìa dice:

    Il fatto è che avete perso un’occasione! Quello che NON doveva succedere era la rielezione di Zucca. Adesso ciò che succederà tra cinque anni, al tizio, non gliene “pò fregà de meno” visto che non potrà più essere rieletto. Lui, il suo obiettivo l’ha raggiunto.
    La vogliamo finire con la storiella dell’opposizione dura “ma costruttiva”? Guardate Veltroni e il Pd dove cazzo sono finiti. L’opposizione deve essere dura e senza esclusione di colpi. Se i colpi sono bassi, meglio ancora!
    Finitela di fare le educande.
    Sulla necessità di un rinnovo nel Pdl belgioiosino non ci piove.

  3. arcadia@ dice:

    Fare opposizione dura ma costruttiva significa avere delle proposte nuove da fare e non vuol dire non tirare colpi bassi se necessario…
    L’opposizione nella scorsa legislatura Zucca è stata “sterile” e si è limitata a criticare le scelte fatte da chi doveva farle… Ed anche la campagna elettorale non si è discostata di molto.
    Bisogna fare proposte alternative ed avere idee nouve.. Non sono così convinto che tutto ciò che ha fatto Zucca sia stato sbagliato, non mi è piaciuto il modo in cui l’ha fatto e non mi piace la sua arroganza e prepotenza…(per non parlare delle idee politiche).
    E’ riuscito ad architettare un progetto politico studiato in modo che desse ampio risalto alla sua persona…
    Perciò ero schierato contro di lui ed ho cercato di fare del mio meglio per contrastarlo.
    La necessità di rinnovo si sente non solo nel PDL ma in tutti gli ambienti politici e non.
    Bisogna avere il coraggio di cambiare le persone e dare spazio a chi, con maggiore entusiasmo, abbia voglia di fare politica a Belgioioso.
    Tra cinque anni saremo punto e a capo, con Zucca che tirerà le fila di una lista a lui asservita.
    Se non si comincia da subito a porre rimedio sarà anche peggio di adesso..

Lasciate un commento

Dovete effettuare il login per inserire un commento.