Too Cool for Internet Explorer

Mano tesa? Opposizione dura!

25 giugno 2009 da bsìa

Adesso vuole riciclarsi come “il magnanimo”. Dopo cinque anni di arroganza totale, contrapposizione costante, cinismo esasperato (per altro già dimostrato anche in questi primi giorni di nuovo mandato), adesso vorrebbe lanciarsi nella politica della “mano tesa”, del “sindaco di tutti” (perché prima non lo era?), del “lavoriamo_tutti_insieme_per_il_bene_del_paese”. Il lupo che sta lusingando l’agnello!

In Italia, grazie anche a quei dementi della sinistra, sono riusciti a convincerci che fare opposizione è “male”, oppure che l’opposizione, per essere tale, deve essere “costruttiva” (mai però specificando cosa tale termine significhi). Se così non è allora l’opposizione diventa solo “polemica sterile”. Che è  esattamente la litania ripetuta in ogni occasione dal Magnanimo.

E’ piuttosto evidente che noi siamo dell’idea che quando certi personaggi tendono la mano è meglio sputarci sopra subito. 👿 e, al contrario, iniziare immediatamente un’opposizione spietata.

E’ l’invito che rivolgo all’opposizione. Opposizione che presenta qualche novità. Innanzitutto, Bozzini se n’è andato, ha gettato la spugna, come suol dirsi. Noi del blog eravamo al corrente dello scoramento, della disillusione e della stanchezza che Bozzini ci aveva confessato, e questo ben prima della data delle elezioni. A Bozzini facciamo i migliori auguri. Al suo posto è subentrato Francesco Daidone, quel Daidone che è stato una bella spina nel fianco di Zucca nel suo primo mandato. Il Daidone, mi dicono, è uno “con i coglioni” e se ci sarà qualcuno in grado di rendere la vita difficile alla nuova amministrazione, quello sarà senz’altro lui. C’è solo da sperare che non venga lasciato solo. E’ probabile che una valida spalla il Daidone la trovi in Mattia Losi che  è una new entry ed è, soprattutto, giovane. E, si sa, i giovani sono determinati, un po’ incoscienti e pieni di energia (e di energia questa opposizione ne avrà bisogno). C’è poi Libero Speroni, altra new entry, che, se non si è imborghesito, è uno capace di “fare  il guastatore” come non pochi. Almeno, così me lo ricordo… 😆 Carlo Savi è un buono, ci sembra mancante di quella “cattiveria” necessaria a contrastare l’attuale amministrazione, però potrei anche sbagliare. 🙄 Di Giuglio Giuzzi speriamo che i cinque anni passati e la sconfitta elettorale l’abbiano “svegliato” e che cambi atteggiamento: l’esperienza e la cultura per un’opposizione intransigente non gli mancano di certo.

Perché sarà necessaria un’opposizione dura? Solo perché a molti belgioiosini i suoi atteggiamenti gli stanno “sul cazzo”? Il motivo è molto più serio. Attorno all’attuale sindaco si è venuta a coagulare una “corte dei miracoli” formata da poteri economici più o meno forti e lacchè di ogni tipo, che andrà consolidandosi nei prossimi cinque anni. Il compito dell’opposizione dovrà essere quello di impedire che la politica “zucchesca” possa proseguire anche dopo che il Magnanimo non potrà più essere rieletto, magari portata avanti da un delfino da Lui designato, appoggiato dai suddetti “poteri forti”. Quindici (o più) anni di una simile politica devasteranno Belgioioso. Occorre che l’opposizione faccia aprire gli occhi ai belgioiosini.

Il compito sarà durissimo. Ci auguriamo che la “nuova” opposizione sia in grado di compierlo. Auguri. Ma fate attenzione: il blog è già pronto a prendere a calci in culo pure voi se non dimostrerete di saperci fare! 😉

P.S. LA TANGENZIALE NON LA FARANNO!

Lasciate un commento

Dovete effettuare il login per inserire un commento.