Too Cool for Internet Explorer

Fermi tutti, è l’anno dell’amore

28 dicembre 2009 da Emilio Conti

di Alessandro Robecchi – http://www.alessandrorobecchi.it/

Arriva il 2010: portatevi coperte e panini, non si sa mai, metti che lo fanno gestire alle ferrovie e arriva il 3 febbraio. Secondo Silvio Berlusconi sarà l’anno dell’amore, anche lui ha una certa età, non è che può essere sempre l’anno del sesso, come il 2009: non so che anno cinese sarà il 2010, ma qui il 2009 era di sicuro l’anno del maiale.

Bei tempi, il 2009, ricordate? Silvio non era ancora diventato buono e Bondi non era ancora diventato cattivo, questo tanto per dire che razza di 2010 ci aspetta. Comunque buono a sapersi: uno può rompere i maroni all’intero mondo, insultare tutti, querelare, cercare di fregare la giustizia, affossare il paese, circondarsi di belle pupe, fare un regalo agli evasori, andare a mignotte e poi, di colpo dire, alt! E’ l’anno dell’amore, fermi tutti, pace! Pace! E’ comodo. E’ come avere il Tg5 incorporato: la crisi non c’è, i lavoratori se la spassano. Che problema c’è? Basta mentire, no? Un conto è dire: “cara, non è come pensi, posso spiegarti tutto…”. E un conto è avere l’apertura del Tg5 che dice: “Signora è un equivoco!”. Inizialmente a Silvio ‘sta faccenda dell’anno nuovo non gli piaceva, voleva passare direttamente al 2011, ne ha parlato con Ghedini. Poi ha svelato il trucco: era solo uno scherzo, voleva vedere se ci cascavamo. Naturalmente non c’è cascato nessuno. Solo D’Alema e Violante sono ancora lì al bar che dicono, beh, tutto sommato è una richiesta ragionevole, ci si può mettere d’accordo, fare a meno del 2010 è un male minore.

E quindi, nonostante la responsabile disponibilità dell’opposizione, ecco che ‘sto benedetto 2010 arriva per davvero. Sarà l’anno dell’ottimismo e della positività e si eviteranno conflitti e cattiverie. Tutti con le mutande di ghisa, perché Lui andrà avanti con le riforme. E poi ci diranno dove fare le centrali nucleari, ma questo solo dopo le elezioni regionali, perché essere paraculi non è mica un reato, è proprio uno stile di vita. Auguri.

Lasciate un commento

Dovete effettuare il login per inserire un commento.