Too Cool for Internet Explorer

Frustazioni e nevrosi

21 maggio 2014 da Emilio Conti

Caro Sig. Zucca

grazie al mio ex-compagno di banco Costa sono venuto a conoscenza di un attacco personale con tanto di insulti, presumo su FB, che lei mi ha rivolto, per altro in riferimento NON a un mio post, ma a quello di un mio collaboratore. Le faccio notare, en passant, che non ha avuto nemmeno il coraggio di inviare una mail al blog.

L’attacco è talmente livoroso che non meriterebbe nessuna puntualizzazione, dato che sono abituato a discutere con persone che stimo, e lei non è sicuramente tra queste, se non il fatto che vorrei aprire una parentesi goliardica.  Sì, giocavo, qualche anno fa, a basket nel Belgioioso Basket, e molto spesso le prendevamo di santa ragione. Ma il basket, come le persone normali ben sanno, è un gioco di squadra e quindi non ero solo io a prenderle. In sostanza eravamo un po’ scarsini come lei ben sa visto che anche lei ha avuto l’onore di pretendere di giocare con noi. Solo che era talmente scarso, quindi si immagini il suo livello, che della sua presenza nelle partite ufficiali non v’è traccia. Celebre inoltre era il suo tiro in sospensione, ricorda? Per tentare di andare in elevazione si piegava sulle gambe slanciando proditoriamente il suo “posteriore” in fuori, tanto da assomigliare ad una papera, e il tutto si traduceva in una strepitosa elevazione di ben 10 centimetri, quando era in forma. D’altra parte, data la notevole differenza tra la mia  statura e la sua (cm. 184 contro cm. 170 si e no) tra me e lei non c’è mai stata partita. 😆 Chiusa parentesi goliardica.

Caro Sig. Zucca il suo attacco personale mi riempie di orgoglio, rappresenta una medaglia al valore da inserire tra i miei trofei, perché l’attacco personale significa solo che abbiamo toccato un nervo scoperto e che lei non ha argomenti per controbattere a quello che abbiamo scritto. Che il suo nervosismo sia dovuto a una paura fottuta di perdere le elezioni?

La saluto cordialmente ricordandole che avere l’intelligenza è come avere gli occhi azzurri.

P.S. Ai frequentatori del blog consiglio di rileggere il post Quando non si hanno argomenti e serpeggia la paura.

Lasciate un commento

Dovete effettuare il login per inserire un commento.