Too Cool for Internet Explorer

Cultura viscontea e Grande Guerra

13 febbraio 2015 da sgur_di_tri

Qualche giorno fa un attento osservatore di faccende viscontee, mi ha segnalato uno scritto apparso il 2 febbraio scorso sulla pagina “Facebook” della Dr.ssa Manola Dettori che, mi dicono, essere la neo “Responsabile del Settore cultura” della città di Belgioioso.

Uno scritto che, lo devo ammettere, inizialmente (ma solo inizialmente), ha lasciato anche me abbastanza perplesso. Leggiamolo insieme (potete prenderne visione anche voi cliccando qui ):

Poi io lo faccio (il progetto per la richiesta di finanziamento perché io sono un lavoratore serio), ma perché celebrare la Prima Guerra Mondiale? Perché? Io cmq ci metto il film di Monicelli

Cos’ha voluto affermare con questa frase la Dr.ssa Dettori? Vediamo di capirci qualcosa. Per prima cosa la neo “Responsabile del Settore cultura” della città di Belgioioso ci fa sapere che lei è unlavoratore serioe in quanto tale ci dice che “il progetto per la richiesta di finanziamentolo farà.

Di che finanziamento si tratti ce lo spiega subito dopo, quando la Dr.ssa Dettori lancia a raffica due domande:ma perché celebrare la Prima Guerra Mondiale? Perché?”. Si tratta quindi di una richiesta per finanziare una manifestazione commemorativa, in occasione del centenario della Grande Guerra.

Detto questo, a scanso di equivoci, vogliamo subito fugare eventuali dubbi o fraintendimenti, che potrebbero sorgere da una lettura troppo frettolosa o poco attenta della frase: dovete pensare che è stata scritta dalla “Responsabile del settore cultura” della città di Belgioioso, quindi è da leggere con concentrazione e da interpretare correttamente.

Ragion per cui, dobbiamo innanzitutto escludere a priori che la Dr.ssa Dettori abbia fatto una domanda retorica, o lanciato un appello agli utenti di Facebook, affinché l’aiutino a capire i motivi per cui, a cento anni di distanza, si commemori la Prima Guerra mondiale.

Noi siamo certi che, in quanto neo “Responsabile del Settore cultura” della città di Belgioioso, lo sappia benissimo, e non ha bisogno che qualcuno glielo spieghi.

A questo punto, non ci rimane che un’unica risposta. La fraseMa perché celebrare la Prima Guerra Mondiale? Perché?è certamente il titolo del progetto per commemorare la Grande Guerra, che la Dr.ssa Dettori sta preparando, in cui, così ci ha detto, ci metterà il film di Monicelli.

Tutto chiaro, ora? Alla prossima.

Lasciate un commento

Dovete effettuare il login per inserire un commento.