Too Cool for Internet Explorer

Bilancio di previsione di un Comune – Parte III: le Uscite

8 giugno 2010 da sgur_di_tri

Le Uscite sono le risorse (soldi) che il Comune prevede di spendere nell’anno. Nel Bilancio di previsione le Uscite sono suddivise per Legge in quattro grossi raggruppamenti detti “TITOLI” che a loro volta al proprio interno prevedono una successiva ripartizione in relazione alla loro diversa tipologia.

TITOLO I – Spese correnti
Sono chiamate così le spese per il funzionamento del Comune e la gestione dei servizi erogati dal Comune stesso, come asili, scuole, servizi sociali, cultura, stipendi al personale, gas, luce, spese ordinarie, ecc. (a questo Titolo dedicheremo in seguito uno specifico post).

TITOLO II – Spese in conto capitale
Sono le Spese dedicate agli investimenti, cioè per beni duraturi quali, ad esempio, la costruzione o la manutenzione straordinaria di opere pubbliche (strade, fognature, scuole, edifici pubblici in genere, ecc.), l’acquisto di immobili, oppure di beni strumentali (macchine, arredi, ecc.).

TITOLO III – Spese per imborso di prestiti
Si tratta in genere delle spese destinate al rimborso di quote di capitale dei mutui stipulati per pagare le opere pubbliche del Comune.

TITOLO IV – Spese per servizi per conto terzi
Sono le Spese che il Comune effettua per conto terzi (lo stesso importo lo troviamo sempre anche nelle Entrate). Di norma riguardano il riversamento agli Enti di competenza delle ritenute effettuate dal Comune come sostituto d’imposta (Inps, Inpdap, ecc.)

Disavanzo di amministrazione
Si ha un disavanzo di amministrazione quando, all’approvazione del rendiconto dell’ultimo esercizio chiuso, il Comune accerta un risultato contabile negativo (un deficit o come oggi comunemente viene definito un “buco di bilancio”). In pratica mancano i soldi per far fronte alle spese, per cui, per ripianarlo, occorre prevedere maggiori entrate o minori spese (vedasi artt. 186 e segg. del TUEL).

Adesso inseriamo i TITOLI delle Uscite nel nostro schema di Bilancio di previsione.

Entrate Uscite
I – Spesa corrente
II – Spese per investimenti
III – Spesa per rimborso mutui/prestiti
IV – Spese per servizi per c.to terzi
Disavanzo di amministrazione

Proviamo adesso a “comporre” il nostro Bilancio di previsione, affiancando i TitoliEntrate ai Titoli delle Uscite, ed ecco quello che ne risulta:

Entrate Uscite
I – Entrate tributarie I – Spesa corrente
II – Entrate da trasferimenti II – Spese per investimenti
III – Entrate extratributarie III – Spesa per rimborso Mutui/prestiti
IV – Entrate da alienazione (vendita) immobili e trasferimento di capitale IV – Spese per servizi per c.to terzi
V – Entrate derivanti da accensione di mutui e prestiti
VI – Entrate da servizi per c.to terzi
Avanzo di amministrazione Disavanzo di amministrazione

Nel prossimo post vedremo come i Titoli delle Entrate debbano avere, per Legge, specifici collegamenti con i Titoli delle Uscite.

Lasciate un commento

Dovete effettuare il login per inserire un commento.