Too Cool for Internet Explorer

Biomasse: una domanda “in nome della trasparenza”

29 aprile 2012 da sgur_di_tri

In nome della trasparenza, così si è espresso, qualche giorno fa, il Sindaco di Belgioioso, Prof. Zucca, in una dichiarazione alla stampa locale, riferendosi al comportamento della sua Amministrazione sulla questione dell’impianto a biomasse.1

Un richiamo, quello alla “trasparenza” che, se permettete, ci lascia perplessi, specialmente se fatto da un Sindaco che alla domanda di “trasparenza” sulle spese per il restauro del castello, avanzata dalla minoranza in Consiglio comunale, ha risposto come sappiamo (vedi la Delibera n. 12 del 31 marzo 2012 avente per oggetto:Relazione in ordine ai lavori riguardanti il restauro del Castello e a tutta la documentazione ad essi inerenti).

Comunque sia, dal momento che la “trasparenza” si alimenta di atti concreti (e non di parole) e che nel caso di un impianto a biomasse è quanto mai necessaria, vogliamo prendere in parola il Sindaco di Belgioioso, per cui gli poniamo una domanda molto semplice.

Domanda

L’Amministrazione comunale di Belgioioso, tramite un volantino diffuso in città nei giorni scorsi, ha fatto sapere ai cittadini di Belgioioso che, per il funzionamento del cogeneratore a biomasse (citiamo testualmente):

  • viene usato legno (cippato di legno)”;
  • “disponibilità del legno nel raggio di 70 Km. (filiera corta), nel caso specifico il materiale è disponibile nel basso pavese

e questa affermazione farebbe chiaramente presupporre che l’Amministrazione comunale sia già a conoscenza dei fornitori del legno da immettere nell’impianto.

Ciò premesso, chiediamo quindi al Sindaco di Belgioioso, “in nome della trasparenza” da lui evocata, di rendere pubblico (sul sito internet del Comune) l’elenco dei fornitori a cui la ditta, incaricata di gestire la centrale, si rivolgerà per acquistare il materiale da usare per far funzionare il cogeneratore!

——— @ @ @ ———-

Dite che lo farà? Staremo a vedere se veramente la “trasparenza” fa parte del modo di governare di questa Amministrazione!

Qualche dubbio ce lo teniamo, anche perché né nell’“Avviso pubblico”, né nello “Schema di convenzione” per la realizzazione del cogeneratore, non si fa cenno a nessun tipo di controllo dell’impianto da parte dell’Amministrazione comunale!

Meditate gente, meditate!

  1. Vedi la Provincia Pavese del 25 aprile 2012 – “Belgioioso, incontro sul biogas L’Unione chiede impianti sani” []

Lasciate un commento

Dovete effettuare il login per inserire un commento.