Too Cool for Internet Explorer

Vedo

27 marzo 2010 da Emilio Conti

E’ la dichiarazione  che i giocatori di poker pronunciano quando pensano che l’avversario stia bluffando: vedere il bluff. Nel gioco del poker questa tattica può rivelarsi controproducente quando l’avversario non sta affatto bluffando: ci si rimette un po’ di soldi.

Per quanto concerne, invece, la politica locale, smascherare un bluff è solo questione di tempo e di memoria lunga. Ve lo ricordate il clamore nell’annunciare la realizzazione delle piste ciclabili per mettere in comunicazione il nostro paese con Torre de’ Negri e Filighera? Idea, per altro, suggerita dal Migliavacca (che gli ha procurato anche una buona dose di insulti proprio da quelli che poi hanno cercato di metterci il cappello sopra)? Bene, oggi scopriamo che la Regione non ha concesso i finanziamenti per la loro realizzazione. A dire il vero io ne ero a conoscenza da almeno tre mesi grazie  a una mail, di un visitatore del blog, del 30 dicembre scorso, con la quale mi segnalava, appunto, la scomparsa del finanziamento del progetto (vedi qui). Avrei dovuto parlarne tempo fa, ma, come spesso accade, la notizia mi è uscita di mente (e me ne scuso anche con chi me l’aveva segnalata) ed è passata in batteria. 😐

E come l’abbiamo scoperto? Da un bell’articolo con tanto di fotina del nostro sindaco? No, da una intervista all’ex sindaco di Torre de’ Negri che ci spiega in dettaglio il motivo della bocciatura, vale a dire un misto di insipienza e pressapochismo.1 Nessuno dei tre sindaci coinvolti nel progetto (Zucca, Pernice e Peveri)  si è sentito in dovere di dire qualcosa in merito. Silenzio.

Che poi le piste ciclabili servano per la sicurezza dei ciclisti e non per altri motivi l’aveva già ampiamente sottolineaoto questo blog.2 Il bluff è stato scoperto, così come ne verranno scoperti altri in futuro (primo fra tutti la famosa Tangenziale).

  1. Biciclette, progetto sbagliatoLa Provincia PAVESE del 27.03.2010 []
  2. Vedi il post Vulgus vult []

Lasciate un commento

Dovete effettuare il login per inserire un commento.