Too Cool for Internet Explorer

Piste ciclabili crescono …

23 febbraio 2011 da sgur_di_tri

In via Garibaldi arriva la ciclabile, così titolava l’altro giorno un breve articolo sulla stampa locale,1 articolo che mi ha incuriosito parecchio perché la zona indicata, secondo me, non si presterebbe molto ad una “pista ciclabile” (se non intervenendo con pesanti lavori).

Leggendo l’articolo, però, noto che non dovrebbe trattarsi di “pista ciclabile” (percorso riservato ai soli ciclisti), ma di pista “ciclo-pedonale” (percorso fruibile sia da ciclisti che da pedoni) e che la zona interessata non dovrebbe essere l’allea (viale alberato) di Via Garibaldi, ma il cosiddetto listone, cioè la striscia di terreno che si sviluppa lungo il fossato del Castello prospiciente a Piazza Vittorio Veneto. Sarà così?

Staremo a vedere! Perché per saperlo bisognerebbe ovviamente visionare il progetto! In ogni caso occorre sapere che per la realizzazione di una pista ciclabile (o ciclo-pedonale che sia) ci si deve riferire, oltre al Codice della strada (Art. 3 – punto 39), al Decreto Ministeriale del 30 novembre 1999, n. 557, “Regolamento recante norme per la definizione delle caratteristiche tecniche delle piste ciclabili.

Il Regolamento, composto da 13 articoli, non solo fornisce le linee guida per la realizzazione delle piste ciclabili in base alla loro diversa tipologia (piste ciclabili in sede propria, piste ciclabili su corsia riservata, percorsi promiscui pedonali e piste ciclabili, percorsi promiscui ciclabili e veicolari), ma, giustamente, entra nel merito dell’opera, definendo la larghezza delle corsie e degli spartitraffico, la segnaletica, gli attraversamenti, ecc.. Buono a sapersi, non trovate!

  1. La Provincia PAVESE – 19 febbraio 2011 []

Lasciate un commento

Dovete effettuare il login per inserire un commento.