Too Cool for Internet Explorer

Nuovi scenari per elezioni regionali: “Come fosse antani”!

30 gennaio 2010 da sgur_di_tri

Siamo in una fase delicata della vita politica a livello provinciale. In vista delle prossime Elezioni regionali del 28/29 marzo, le Segreterie dei partiti devono infatti scegliere i nomi che entreranno nelle liste degli eleggibili e che rappresenteranno la nostra Provincia nel consesso Regionale.

La scelta è decisamente impegnativa, perché gli eletti dovranno portare avanti le istanze delle nostre contrade e delle nostre valli, che, detto tra noi, hanno risentito e ancora risentono non poco della crisi. Gli attuali rappresentanti, siano essi di centrodestra o di centrosinistra, ovviamente dalle rispettive e differenti posizioni, hanno certamente fatto del loro meglio, ma sappiamo tutti che è necessario fare di più.

Ma chi saranno i nomi che entreranno nelle liste elettorali? Non lo sappiamo. Sappiamo però che c’è grande fermento nella politica a livello provinciale. Il Pdl ha già fatto un’assemblea per indicare i nomi dei propri rappresentati, e così farà presto il Pd, mentre l’Udc, sulla base di alcune notizie riportate dalla stampa locale, con una propria costituente, vorrebbe raccogliere gli scontenti dei due poli (vedi qui).

Dalla stampa abbiamo anche appreso della nascita a Belgioioso dell’Associazione Felice Cavallotti, a cui hanno aderito, come già sappiamo (vedi post), coloro che si rifanno al “riformismo cattolico e liberale”. A tale proposito, il Sindaco di Belgioioso, Prof. Zucca,  parlando a nome della stessa Associazione, così si è espresso (vedi qui):

“Abbiamo partecipato alla costituente dell’Udc perchè guardiamo con attenzione al percorso autonomo che sta facendo verso le elezioni regionali. Seguiamo con attenzione, del resto, il progetto fin dal manifesto fondante del movimento che di fatto prepara la strada ad un grande centro. La nostra associazione, che riunisce esperienze riformiste e provenienti dall’area cattolica, non può che guardare ad un simile progetto con attenzione».

———- * * * ———-

Effettivamente, la dichiarazione, politicamente parlando, ci fa riflettere molto, anche perché, forse, questa nuova posizione, sempre nel rispetto delle diverse opinioni, secondo me è, “un po’ prematurata”, “come fosse antani” e “allora potrei anche dire, con il rispetto per l’autorità, che soltanto le due cose come da vice-sindaco”, e, come dicevo prima,“se fosse antani, anche soltanto in due oppure in quattro, o anche scribai con cofandina”; “nel senso anafestico”, “anche a trazione per due, come se fosse la supercazzola bitumata con scappellamento a destra o a sinistra”, “ha perso i contatti col tarapia tapioco”, “sempre se a posterdati non si interpone”.1 Giusto, no?

  1. Le frasi virgolettate sono del mitico Conte Lello Mascetti e tratte dagli insuperabili film della serie “Amici miei” di Mario Monicelli (potete vedere qui una breve raccolta di “supercazzole”). []

Lasciate un commento

Dovete effettuare il login per inserire un commento.