Too Cool for Internet Explorer

Belgioioso e il suo traffico

25 marzo 2008 da Emilio Conti

Non ho ancora avuto modo di leggere la Provincia Pavese di oggi essendo in altre faccende affaccendata, ma prima di chiudere la giornata ho dato un’occhiata al blog dell’amico Emilio e mi ha pervaso un senso di amarezza.
E’ successo quello che temevo e che avevo discusso non più tardi di quindici giorni proprio con lui, ovvero la mancata pianificazione finanziaria per la tangenziale di Belgioioso.
Nella discussione mi ero rifatta anche ad un articolo apparso sul San Michele (di Gennaio mi sembra…) che raccontava brevemente tutti i progressi fatti dal nostro paese nel corso degli anni: l’unico neo era il problema del traffico e lo stanziamento ancora incerto da parte della Provincia degli importi necessari per la costruzione della tangenziale.
Quando ho chiamato il Conti volevo manifestargli le mie perplessità ovvero:

1) Già sin dagli anni 50 (potrebbe essere 1956 o giù di lì) l’amministrazione comunale di allora si accorse della pericolosità della Via XX Settembre (famosa Cuntrà). Tant’è che le bimbe che al tempo si recavano a scuola dalle Canossiane avevano a disposizione, negli orari di ingresso ed uscita, l’operato del vigile Trespi (il papà del nostro povero Ginio) che, piazzato in mezzo alla strada, bloccava il traffico per far passare le scolare. Nessuna mamma del tempo era preoccupata se la propria bimba doveva attraversare quella strada (ai tempi si andava a scuola a piedi ed al massimo ci si dava appuntamento lungo il tragitto con altre scolare)
Non c’era al tempo molta sensibilità sull’inquinamento (non se ne aveva la percezione) quindi già la sicurezza era un bel traguardo.

2) Ogni volta che mi devo fermare con la macchina al semaforo per girare in centro paese (provenendo da Pavia) mi vengono i brividi. Sei ferma, impotente, in mezzo alla strada con tir che ti arrivano di fronte ma, soprattutto, con tir che ti passano accanto ad una velocità non certo raccomandabile che ti danno certe sventagliate che ti prende una paura che la metà basta………(io sono nata in piazza ma morire in piazza non è il massimo delle mie aspirazioni…….)

3) Mi sono anche chiesta: ma che aria si respira a Belgioioso? Nel centro di Belgioioso????

Ci sono i momenti di punta dove si formano code interminabili ed anche nei momenti più tranquilli il semaforo stesso è causa di code ed inquinamento.
Non discuto sull’utilità del semaforo anzi ma, come già si è scritto a suo tempo su questo blog, potrebbe essere programmato diversamente e se proprio vogliamo tagliare la testa al toro si potrebbe fare come ha fatto il sindaco di Cava Manara che ha deviato il traffico della statale 35 obbligando i mezzi pesanti ad usufruire delle autostrade attigue (A7 e A21) almeno negli orari di punta.
Domanda: non si potrebbe quantomeno “pensare” di testare una simile soluzione da studiare appositamente in attesa di una vera e propria tangenziale che tagli definitivamente fuori tutto il traffico non locale? Anche qui non mancano autostrade attigue (A1 e A 21).

Tutti i paesi del circondario hanno una tangenziale/circonvallazione. Ne cito alcuni: Corteolona, Santa Cristina, Spessa…..

Belgioioso è sempre stato, a mio parere, un fiore all’occhiello della Bassa Pavese……non facciamo che diventi il primo in classifica per inquinamento……….
Che peccato……….
Ciau
BRAIN50

Lasciate un commento

Dovete effettuare il login per inserire un commento.