Too Cool for Internet Explorer

Quei poveri “ciula” dei Brüsacrist

19 luglio 2008 da bsìa

Ieri su La Provincia PAVESE è comparso un articolo che riguarda noi belgioiosini in maniera indiretta. ma non per questo meno importante. Mi riferisco al protocollo firmato dalla Provincia di Pavia e quella di Sondrio che prevede lo smaltimento dei rifiuti di quest’ultima presso gli impianti di Giussago e di Corteolona. Stando a quanto riportato la quantità giornaliera dei rifiuti trasportati sarebbe contenuta in “soli” sette camion. E indovinate un po’: da dove passeranno quei camion? Non è difficile, vero? 🙁

Consapevole di ciò il nostro sindaco pare si sia arrabbiato un cicinin. Ma solo proprio un pochettino perché se avesse i coglioni avrebbe affrontato il Poma a muso duro dicendogli: “I camion della spazzatura da Belgioioso non li faccio passare! Tu hai firmato il protocollo e tu ti ciucci il traffico”. Ma occorrerebbe una persona, appunto, con le palle!

La cosa paradossale, poi, e che qui c’è chi ci guadagna un pacco di grana: la Provincia di Pavia Euro 2,85 la tonnellata, i comuni di Corteolona e di Giussago Euro 2,41 la tonnellata ciascuno e il comune di Genzone Euro 0,83 la tonnellata.

Morale della favola: qualcuno firma un accordo (la Provincia di Pavia), ci guadagna un bel po’ di euro assieme ad altri comuni, mentre i belgioiosini ci guadagnano un bel po’ di traffico pesante in più, altro inquinamento, qualche altro bel caso di tumore e neanche un centesimo di contropartita. E tutto questo, ovviamente, senza che noi si sia potuto dire un amen.

Dire che ci han trattati come dei pirla credo sia anche un po’ riduttivo! 👿

Una risposta a “Quei poveri “ciula” dei Brüsacrist”

  1. Emilio Conti dice:

    Effettivamente, come dici tu, non ci abbiamo fatto una bella figura. Ma è da molto tempo che noi belgioiosini subiamo le conseguenze delle iniziative presa dal comune di Corteolona. Questo è solo l’ultimo caso. Corteolona è un paese ricchissimo, faccio qualche nome: Galbani, Fertilvita, Cappelletti. Tutte imprese che hanno avuto un forte impatto sul traffico che attraversa Belgioioso. Corteolona si becca i soldi mentre Belgioioso di becca il traffico (con tutto quello che ne consegue).
    Il discorso tangenziale avrebbe dovuto essere affrontato seriamente trent’anni fa. Ovvio che adesso la situazione si sia fatta assolutamente insopportabile (e peggiorerà ancora) ed è improcrastinabile un’azione eclatante per far capire finalmente a chi di dovere che siamo stufi di questa situazione.
    La colpa della mancata costruzione della tangenziale andrebbe ripartita su tutte le amministrazioni che si sono succedute finora e che si sono dimostrate incapaci di lungimiranza (e sì che non ce ne voleva molta per capire quale sarebbe stato l’incremento del traffico nel futuro). Il fatto nuovo però è che è la prima volta che il nostro sindaco è anche consigliere provinciale e dovrebbe avere più polso e incominciare a pestare qualche pugno sul tavolo del Poma. Ma c’è un paradosso: il nostro è uno dei sindaci con lo stile più berlusconiano che ci sia nei dintorni. Però si dichiara socialista e la Provincia è retta da una maggioranza PDL. Sarà anche per questo che il Poma di Belgioioso se ne frega allegramente mentre è più largo di maniche con altri comuni? Saranno retti da sindaci appartenenti, o contigui, al PDL?
    Perché, sotto sotto, ci sono anche questi giochetti. Se Zucca si fosse iscritto al Partito delle Libertà sarebbe già in Parlamento e noi avremmo la nostra tangenziale alla faccia di tutti i Dossena passati, presenti e futuri.

Lasciate un commento

Dovete effettuare il login per inserire un commento.