Too Cool for Internet Explorer

Appenditori di cappelli

19 dicembre 2010 da bsìa

“L’ha tacà sü äl cäpé”!1 Tipica espressione dialettale per indicare una persona di modeste origini economiche che ha sposato un/a benestante, a sottolineare il passaggio immediato (a seguito appunto del matrimonio) ad una condizione economica agiata.

Una variante italiana della precedente è “Metterci sopra il cappello”, e viene spesso usata in ambito giornalistico per indicare un politico che, pur non avendo nessun merito, cerca di apparire come il propugnatore di una qualche iniziativa. Iniziativa, ovviamente, pensata e attuata da altri, ma che può procurargli (al politico) un ritorno in termini di immagine.

In questo squallido esercizio si stanno specializzando, ormai, anche i piccoli berlusconi, bondi, capezzone, e compagnia bella, della politica nostrana. Leggo2 di una pregevole iniziativa pensata e portata a termine dalla nostra compaesana Cristina Dominici che ha raccolto un bel po’ di giochi per i bambini costretti a passare il Natale in ospedale. Bravissima. E giustissimo anche l’articolo che ha dato pubblicità all’iniziativa. Ma…

Che cazzo c’entra riportare, nello stesso articolo, la dichiarazione del vice-sindaco? Testuale: “Sono rimasto colpito dalla partecipazione che vi è stata (…)” Capito? Non ha detto “Ringrazio la signora Dominici per l’iniziativa”  a cui l’amministrazione, presa com’è ad aumentarsi le indennità di carica, non ha minimamente pensato. No! Dice altro! E lo dice in modo che il lettore pensi che dietro all’iniziativa ci sia anche l’attuale amministrazione. Sottinteso: il merito è anche un po’ nostro.

Spiace vedere una persona che ci era QUASI simpatica3 (proprio perché non profferisce stronzate ma se ne sta quieta) prestarsi a questi giochini. Quello che però fa veramente girare i coglioni è che il giornalista si presti a questi trucchetti invece di rispondergli: “Scusi, ma Lei che cazzo vuole?”

  1. Traduzione per i sudisti, rumeni, extracomunitari vari e/o qualche leghista dall’accento calabrèsse: “Ha appeso il cappello” []
  2. “Belgioioso regala un furgone di giochi ai bimbi del San Matteo”La Provincia PAVESE –  18.12.2010 []
  3. Non può esserci simpatica una persona che partecipa all’attuale amministrazione 😈 []

Lasciate un commento

Dovete effettuare il login per inserire un commento.