Too Cool for Internet Explorer

Ignoranti

18 febbraio 2013 da Emilio Conti

E’ da poco uscito un libro che reputo molto interessante e che può spiegare molte cose che capitano nella nostra disastrata Italia. Il titolo del libro è lo stesso di questo post, vale a dire “Ignoranti” e riporta dati che dovrebbero far riflettere parecchio i cittadini italiani, e forse farli anche un po’ vergognare.

Sono due i dati che voglio riportare e che mi hanno particolarmente colpito: i parlamentari laureati erano, nella prima legislatura, il 91,4%, ma sono scesi al 64,8% nella seconda: una perdita di 27 punti. E così, mentre negli altri stati i parlamentari laureati aumentano, da noi diminuiscono. Può esserci un nesso tra corruzione e ignoranza?

Il secondo dato è quello che conferma che siamo un popolo di ignoranti. Ecco i dati: il 71% della popolazione si trova al di sotto del livello minimo di lettura e comprensione di un testo scritto in italiano di media difficoltà; il 5% non è in grado neanche di decifrare lettere e cifre; un 33% sa leggere ma riesce a capire solo testi di primo livello (su una scala di cinque); un altro 33% si arresta a testi di secondo livello.1

Una lettura ricca di dati che consiglio, e che può chiarire perché stiamo finendo, senza manco accorgercene, in un baratro.

IGNORANTI di Roberto Ippolito – Chiarelettere – pag. 192 € 12,90

  1. Dati del linguista Tullio De Mauro citati nel libro []

Lasciate un commento

Dovete effettuare il login per inserire un commento.