Too Cool for Internet Explorer

Il danno e la beffa

5 ottobre 2013 da Emilio Conti

Mi chiedo quando arriverà il momento in cui i cittadini si decideranno a dire “BASTA” e incominceranno ad inc… “arrabbiarsi” di brutto contro questa classe politica di incapaci. Ormai, per quanto riguarda la Provincia di Pavia, siamo alla presa in giro totale (per non dir di peggio).

Gli automobilisti, poi, sono quelli più angariati: strade da far schifo, multavelox dappertutto, limiti di velocità cervellotici e rosso stop assurdi (e molto spesso non a norma). E adesso, come se non bastasse, arriviamo alla farsa. Apprendo infatti dalla stampa locale di oggi la notizia che, se fossimo in un paese di cittadini normali, avrebbe dovuto scatenare una rivolta, titolo: “Prossima neve, obbligo catene” sottotitolo “L’amministrazione provinciale dimezza i fondi per pulire le strade. Multe fino a 335 euro”1

Veniamo a sapere che la Provincia non avrebbe più fondi per far fronte alla pulizia delle strade in caso di nevicate. Nonostante i notevoli incassi derivati dalle multe a raffica elevate tramite gli autovelox, questi signori ci vengono a dire che non hanno soldi. E allora che fanno? Quello che fanno sempre i politici italiani: gli scarica_barile: “Vi obbligo a mettere le catene da neve o gli pneumatici termici”. Che grandi amministratori. E lo dicono senza vergognarsi, senza arrossire. E guai a noi se non lo facciamo, perché si rischiamo multe fino a 335 euro. E sono gli stessi che non essendo in grado di riparare il fondo ultra sconnesso di una strada provinciale non han trovato di meglio che imporre il limite di velocità dei 30 all’ora SU UNA STRADA EXTRA URBANA!!!!

Tu lavori una vista come lavoratore dipendente, paghi le tasse fino all’ultimo centesimo, poi vai in pensione e ricominci a pagare le tasse fino all’ultimo centesimo: ma perché si pagano le tasse? Forse per avere dei servizi? E no, caro mio, tu le paghi per farti prendere per i fondelli! Sono sempre stato ferocemente contrario agli evasori fiscali, ma di fronte a questi provvedimenti chi può fa benissimo ad evadere. Non solo quindi non ti danno i servizi che ti spettano, ma ti puniscono pure se non ti adegui alle scempiaggini che partoriscono.

Mai una volta che li ho sentiti dire: “Ci han tagliato i fondi e non abbiamo più soldi per le nostre indennità”: MAI! Per quelle i soldi ci sono sempre.

E’ da tempo che questo blog chiede le dimissioni dell’assessore ai lavori pubblici della Provincia perché non è in grado di svolgere adeguatamente il suo compito istituzionale. Addirittura le aveva preannunciate lui stesso se non gli avessero consentito di riparare le strade della provincia che versano in condizioni disastrose. Le strade sono ancora lì e adesso salta fuori pure questa ennesima stangata. Ma dimettersi no, vero?

Chiudo rivolgendo a questi “signori” una domanda: perché se voi non avete i soldi per quale motivo dovrebbero averli  i cittadini per acquistare pneumatici termici o catene? La crisi c’è solo per gli enti pubblici?

Fateci un favore:

ANDATEVENE!!!!

  1. La Provincia PAVESE – 5.10.2013 – pag. 21 []

Lasciate un commento

Dovete effettuare il login per inserire un commento.