Too Cool for Internet Explorer

Tangenziale di Belgioioso: a che punto siamo?

11 gennaio 2011 da sgur_di_tri

Che Belgioioso abbia bisogno di una Tangenziale è del tutto evidente! Altrettanto evidente è che per realizzare un’opera del genere c’è bisogno di tanti (e tanti) soldi!

Quello che invece è poco noto, e che oggi vogliamo evidenziare, è che accanto alla questione delle risorse da reperire, c’è anche un discorso di procedure di Legge da rispettare.

E sì, perché per realizzare una nuova strada che dovrebbe svilupparsi attorno all’abitato di Belgioioso, sarà necessario espropriare terreni di proprietà privata, per cui entra in gioco il D.P.R. 8 giugno 2001 n. 327 – “Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di espropriazione per pubblica utilità (e successive variazioni), a cui bisogna riferirsi per casi del genere.

Il DPR, oltre a stabilire (Art. 6 – comma 1) cheL‘autorità competente alla realizzazione di un’opera pubblica o di pubblica utilità è anche competente all’emanazione degli atti del procedimento espropriativo che si renda necessario, indica quale procedura gli Enti devono porre in atto per l’esproprio; procedura che possiamo distinguere in quattro fasi.

1) Approvazione del PGT (Piano d Governo del Territorio, ex Piano regolatore), e cioè dello strumento urbanistico attraverso cui i Comuni individuano l’area (o le aree) dove un’opera di pubblica utilità dovrebbe essere realizzata;

2) Dichiarazione di pubblica utilità dell’opera, che deve essere rilasciata da parte del Comune sul cui territorio l’opera verrebbe costruita (tale dichiarazione, in base all’Art. 12 del citato DPR, potrebbe derivare anche dall’approvazione del “Progetto definitivo dell’opera”);

3) Determinazione dell’indennizzo da offrire all’espropriato;

4) Decreto di esproprio.

Per cui ci si chiede: ancorché nel PGT del Comune di Belgioioso (approvato nel 2010) si parli della necessità di avere la Tangenziale, è stato predisposto (e approvato) il “Progetto definitivo” dell’opera con l’indicazione esatta dei terreni su cui passerà la nuova strada?

Perché, senza “Progetto definitivo”, non ci può essere “Dichiarazione di pubblica utilità” dell’opera, e di conseguenza nemmeno ci può essere l’esproprio dei terreni. Per cui, se il “Progetto definitivo” non è ancora pronto, temo che il problema “tangenziale” non possa trovare soluzione in tempi rapidi.

———- @ @ @ ———-

Un’ultima domanda: perché quando si parla della Tangenziale, il Sindaco di Belgioioso, Prof. Zucca, rispolvera l’antiquato termine (ormai in disuso!) di “Basso Pavese” (o nella sua versione femminile di “Bassa Pavese” o in quella tronca di “Bassa”) e si dimentica completamente di citare le amate Terre Viscontee?

Lasciate un commento

Dovete effettuare il login per inserire un commento.