Too Cool for Internet Explorer

Incomunicabilità o altro?

14 agosto 2008 da Emilio Conti

Ho ricevuto oggi un perentorio, e sgradevole soprattutto perché rivolto a me, sollecito da parte dell’assessore Polloni a pubblicare su questo blog una sua mail che mi era stata inviata il 10 agosto scorso.

Vorrei precisare di non aver ritenuto importante la sua pubblicazione perché giudicavo rivestisse carattere privato, dal momento che nella stessa, come potranno verificare leggendola i frequentatori di questo blog, si dichiarava: forse in futuro avrò tempo e voglia di commentare l’ultima esternazione del tuo amico “bsia” […]” dal che ho dedotto che la stessa non fosse, appunto, una replica.

Chiarito ciò, respingo al mittente il subdolo tentativo di farmi passare come persona in malafede, espresso con le frasi sottolineate “ti ho inviato questa mail già da diversi giorni. Non credo che tu non l’abbia ancora vista. […]” e mi chiedo come mai l’assessore, che invita bsìa a smetterla “per favore di vedere sempre la coda del diavolo dietro ad ogni angolo”, poi si comporti, nei miei confronti, esattamente allo stesso modo. Gli, e mi, domando: non sarebbe bastata un’altra mail chiedendo semplicemente “Perché non me l’hai pubblicata?” visto che, parole sue, mi considera ancora suo amico? Ci si sarebbe potuti chiarire immediatamente. Quanto poi al fatto di aver chiesto il permesso a Bozzini per pubblicare la sua, di una mail, il motivo è sempre quello: il fatto che anche quella mail rivestiva carattere privato.

Un’ultima annotazione: su questo blog non sono consentiti i “flame“: o le mail e i commenti servono a chiarire e/o evidenziare nuovi aspetti di un argomento oppure non verranno pubblicate/i.

Ed ecco accontentato l’assessore Polloni (visto che vuole divertirsi).

———————————————————–

Caro Emilio,

forse in futuro avrò tempo e voglia di commentare l’ultima esternazione del tuo amico “bsia” anche se nella realtà basta leggerla per rendersi conto che essa si commenta da sola. Dico questo perché a differenza sua preferisco, nel tempo libero che ho, dedicarmi anche ad altro, compreso ciò che mi consiglia nel finale del suo post quando mi invita a fare di più, qualcosa di cui a parer suo avrei estremamente bisogno. Vedi, se ragionassi come lui, potrei replicare invitandolo magari a fare la stessa cosa non solo di più ma anche meglio perché se lo fa come esterna non dovrebbe sorprendersi se mai dovesse scoprire che anche d’altri è gaudio ciò che pensa sia solo suo. Non avendo però la sua stoffa e non riuscendo di conseguenza a raggiungere simili vette di saggezza, il sottoscritto è costretto, gioco forza, a limitarsi a prendere sommessamente atto, inchinandosi, della inavvicinabile “statura” di cotanto interlocutore e quindi ad evitare ogni polemica almeno per ciò che riguarda l’argomento di cui trattasi

Flavio Polloni

Assessore comunale

p.s. ti ho inviato questa mail già da diversi giorni. Non credo che tu non l’abbia ancora vista. Di conseguenza mi chiedo come mai, a differenza dell’amico Bozzini, non mi hai chiesto il permesso per pubblicarla. In ogni caso il permesso te lo accordo a prescindere chiedendoti di aggiungere questa breve. Sig. (pavido) bsia, la smetta per favore di vedere sempre la coda del diavolo dietro ad ogni angolo. Ci creda o no, di lei e delle sue esternazioni al Sindaco Zucca non glie ne frega niente. Ma anche a tutti gli altri. Sono solo io che ho voglia di divertirmi un

Lasciate un commento

Dovete effettuare il login per inserire un commento.