Too Cool for Internet Explorer

I bilanci dei Comuni nell’era di Internet

22 agosto 2011 da sgur_di_tri

Se provaste a fare un giro fra i siti internet dei Comuni italiani, vi rendereste subito conto che la fantasia vi regna sovrana: non si trova un sito uguale ad un altro, ognuno fa come gli pare senza limite alcuno!

La stragrande maggioranza dei siti (se non tutti), più che destinata a fornire informazioni ai cittadini residenti, sembra quella di un’agenzia di promozione turistica (fotografie accattivanti, il programma delle manifestazioni culturali sempre aggiornato, l’indicazione di alberghi e ristoranti, curiosità storiche del luogo, ecc.).

Non parliamo delle informazioni circa la gestione della finanza cittadina! Per fortuna che da quest’anno è diventato obbligatorio per Legge l’Albo Pretorio on line,  (art. 32 Legge 69/2009) che ci consente di visionare direttamente Delibere e Determine, altrimenti era buio pesto!

Una cosa importante manca ancora, ed è la pubblicazione obbligatoria in internet dei Bilanci del Comune (il Bilancio di previsione ed il Rendiconto di fine anno).

A tutt’oggi, c’è un unico vincolo ed è l’obbligo della pubblicità legale dei Bilanci (ma solo in estratto, secondo modelli prestabiliti) da parte dagli Enti (Province, Comuni, ecc.) con popolazioni superiore a 20.000 abitanti (vedi l’art. 6 della Legge n. 67 del 25.2.1987 e il DPR n. 90 del 15.2.1989).

E’ solo dal 1° gennaio 2013 (vedi qui) che l’obbligo di pubblicità legale è previsto venga assolto dagli Enti citati con la pubblicazione del Bilancio sul proprio sito internet. Si tratterà di vedere se, a partire da quella data, tale modalità verrà estesa anche ai Comuni con popolazione inferiore ai 20.000 abitanti. Vedremo!

Se invece, nel frattempo, da privati cittadini volessimo consultare il Bilancio di un qualsiasi Comune per vedere come si sta procedendo, la strada per noi si farebbe impervia!

Dovete infatti sapere che il diritto di accesso ai documenti amministrativi (e quindi anche al Bilancio) è sì riconosciuto, ma atutti i soggetti privati, compresi quelli portatori di interessi pubblici o diffusi, che abbiano un interesse diretto, concreto e attuale, corrispondente ad una situazione giuridicamente tutelata e collegata al documento al quale è chiesto l’accesso(vedi la Legge 241/1990 – Art. 22  e s.m.).

Quindi, tirate voi le somme!

———- @ @ @ ———-

Ad onor del vero, tanti Comuni (a volte anche quelli più piccoli), in questi ultimi anni, hanno lodevolmente inserito di propria iniziativa il Bilancio di Previsione nel sito internet (finora non mi è ancora capitato di vedere un Comune inserire in Internet il Rendiconto di fine anno), poi però tanti hanno preferito lasciar perdere!

Prendiamo ad esempio il Comune di Belgioioso il quale, dopo aver messo il Bilancio di previsione sul proprio sito per due anni consecutivi (2009 e 2010), quello relativo al 2011 ancora non lo ha inserito (o almeno io non l’ho trovato!), e siamo quasi a settembre (l’anno però non è ancora finito, per cui  diamo ancora fiducia!).

Non solo ma, dopo l’avvio del nuovo sito, il Bilancio di Previsione del 2010 è stato spostato in una pagina interna. Io, dopo varie ricerche, ce l’ho fatta a scovarlo: sfido voi a trovarlo!

Lasciate un commento

Dovete effettuare il login per inserire un commento.