Too Cool for Internet Explorer

Servilismo di lunga data

4 giugno 2014 da Emilio Conti

At Romae ruere in servitium consules, patres, eques. quanto quis inlustrior, tanto magis falsi a festinantes, vultuque composito, ne laeti excessu principis neu tristiores primordio, lacrimas gaudium, questus adulationem miscebant. (…)

Tacito – Annales

—@@@—

A Roma intanto si precipitavano in gesti servili consoli, senatori, cavalieri. Quanto più elevati di rango, tanto più ipocriti e pronti a correre; e col volto divenuto una maschera, per non sembrare lieti della morte di un principe né tristi ai primi passi di un altro, mescolavano lacrime e gioia, lamenti e adulazione.

Lasciate un commento

Dovete effettuare il login per inserire un commento.