Too Cool for Internet Explorer

Sociale alla viscontea

14 maggio 2012 da bsìa

E i servizi sociali di qua! E i servizi sociali di là! E i servizi sociali di su! E i servizi locali di giù! E i servizi sociali a destra! E i servizi sociali a manca! E i servizi sociali a poppa! E i servizi sociali a prua! E “dobbiamo aumentare le tasse per mantenere i servizi sociali“. E “nonostante i tagli del governo manterremo i servizi sociali“!

SERVIZI SOCIALI?  Come? Dove? Quando? Ma certo! Il famoso circolo dei “veciòn” nomato “Al Liston”. E dov’è che si trova? Ma nel famosissimo maniero. E poi, vuoi mettere, dici niente degli sculettanti Cico Cico? Ullallà, questo sì che è servizio sociale! E dove danzano i sublimi ballerini? Ma che domanda: nel celeberrimo maniero! E i giovani? Ce li siamo scordati i giovani? Certo che no! Tra poco aprirà un lounge bar tutto per loro. Talmente lounge che più lounge non si può. E dove lo apriranno il lounge? Ma che cazzo di domanda: nello stra-fichissimo maniero!

Però, questo castello: sta divorando milioni di euro e cosa ci fanno dentro? Gli uffici comunali? La sede della Polizia comunale? Ma non scherzare neanche! Lì si balla e ci si diverte; il tutto socialmente!

Servizi sociali! Quando, a seguito della riforma dell’avvocato_abilitato_in_calabria, le scuole hanno rischiato di perdere il dopo-scuola (fortunatamente fallito) cosa ha risposto il principe del sociale ai genitori che sarebbero finiti nella merda? Qui c’è una cooperativa! Se volete tenere occupati i vostri pargoli al pomeriggio perché voi, invece di andare a divertirvi in castello, dovete lavorare, sganciate un po’ di grana!

Due anni fa abbiamo avuto notizia di una situazione incresciosa in un condominio della “città”. In quell’occasione scrissi il post Dal tombino al condominio nel quale indicavo anche la soluzione più logica: quella di far controllare dall’ASL le condizioni abitative in quella struttura. Ma che volete, per i benpensanti belgioiosini bsìa scrive solo scurrilità. E così sono passati due anni e la situazione, non essendo stato fatto alcun intervento, non poteva che peggiorare. Adesso questa amministrazione ha promesso che “manderanno l’ASL per far chiudere il palazzo”! Me cojoni! Intanto gli abitanti del palazzo sono rimasti senz’acqua perché molti non pagano.  Ma l’acqua non è un bene primario? E non c’è stato un referendum?1

E questo non è un problema SOCIALE? In questo caso dove si trova l’assessore ai servizi sociali? A imparare qualche passo di danza dai Cico Cico? Lui, invece, sappiamo dov’è: ad inaugurare giardini segreti!

  1. A proposito, come mai sua_santità non dice una parola sull’acqua pubblica? []

Una risposta a “Sociale alla viscontea”

  1. mauro_moraschini dice:

    Ma ci siamo dimenticati le mitiche trasferte in quel di Alassio: là di acqua gli abitanti del suddetto palazzo ne trovano in quantità!

Lasciate un commento

Dovete effettuare il login per inserire un commento.