Too Cool for Internet Explorer

Una stratosferica cagata natalizia

4 dicembre 2011 da bsìa

Ormai siamo in pieno clima natalizio e, nonostante la crisi, ci stiamo tutti barcamenando per acquistare regali da fare a familiari e/o amici. Magari non li faremo così costosi come qualche anno fa, ma, come suol dirsi, “basta il pensiero”.

Anche la nostra succulenta amministrazione comunale non è da meno. Avete visto che razza di luminarie ha piazzato in piazza? Uno sfolgorio stupefacente di azzurri: “e forz’Itaaaaaliaaaaa”. Ma il regalo più bello elargito al suddito brüsacrist è stato “la modifica del semaforo” in corrispondenza di via Cavallotti: di una illogicità mostruosa! 😯

Hanno spostato il passaggio pedonale di una ventina di metri più avanti (verso viale Dante), ma, ohibò, si sono dimenticati di eliminare le barriere architettoniche: NON HANNO FATTO LO SCIVOLO PER I PORTATORI DI HANDICAP” (vedi qui)! I portatori di handicap? Ma chissenefrega! Anzi, vadano pure affanculo e vedano di non rompere tanto i coglioni!  👿 Dov’era prima, il passaggio pedonale, lo scivolo c’era (vedi qui), ma adesso si capisce che i portatori di handicap sono spariti! 😥

“Ma dai, bsìa, sei proprio un cagacazzi. Adesso che glielo abbiamo detto provvederanno immantinente. Non lo sai che la pubblica amministrazione i lavori li fa a pezzi e bocconi?”1 E già, voglio proprio vederli a rifare gli scivoli quanto il passaggio pedonale CENTRA perfettamente il palo del semaforo da entrambi i lati della strada  😯 (vedi qui e qui)! Una cosa mai vista!2 😳 Vorrà dire che faranno un semi-scivolo da una parte e l’altro semi-scivolo dall’altra! 😐

Pensate sia finita? Ma figuriamoci! Prima si rischiava di essere investiti dagli autoveicoli che, provenendo da via Cavallotti, svoltavano verso destra. Ma, per il fatto che la curva è ad angolo retto, per forza di cose la velocità non è molto elevata. Insomma, se venivi investito non ti facevi troppo male. Adesso invece i mezzi che devono svoltare verso Pavia si trovano davanti una curva bella larga e la faranno (come già la fanno) a gran velocità (soprattutto perché gli automobilisti sanno che il verde dura poco e quando scatta il giallo, anziché rallentare per fermarsi, accelerano! Inoltre, e qui sta la vera genialata, la temporizzazione del semaforo non è stata cambiata. Così quando scatta il verde in via Cavallotti, scatta il verde anche per il passaggio pedonale. Bravi! Costava troppo lasciare le cose com’erano e spendere qualcosina per modificare tempistica e sincronizzazione del semaforo! Ennò. Vuoi mettere far lavorare anche qualche operaio?

E IO PAGO!

E NOI PAGHIAMO!

Ragazzi, è quasi Natale, vediamo di fare i buoni … Comunque una cagata hanno fatto e una cagata rimane. E di dimensioni immani!

P.S. Quando ho visto questa scempiaggine, sono corso immediatamente a casa e mi sono precipitato nel capanno degli attrezzi in cerca della motosega lasciatami in eredità da mio suocero buonanima. E mentre cercavo disperatamente di farla partire, mi arriva la telefonata del boss  che mi chiede se ero al corrente della novità. Gli rispondo che sto preparando la motosega, ma la stronza non ne vuol sapere di partire, e gli rivelo l’insano proposito. Il capo ha modi molto persuasivi e, invece di usare la motosega, mi ha esortato a scrivere un post. Ah, la motosega non volevo usarla per tagliare il palo del semaforo! 😉

  1. Secondo il famoso detto della Bassa che “Fà e däsfà l’è tut un laurà” []
  2. Ci sarebbe da chiamare Capitan Ventosa! []

Lasciate un commento

Dovete effettuare il login per inserire un commento.