Too Cool for Internet Explorer

La flatulenza di sua_eminenza

12 gennaio 2014 da bsìa

Secondo il Grande Dizionario Garzanti, la flatulenza viene definita come “presenza abnorme di gas nello stomaco o nell’intestino, e conseguente loro emissione”. Una definizione che non mi convince del tutto perché l’accumulo di gas nello stomaco, quando viene emesso, dà luogo a un bel rutto! Comunemente, noi la usiamo per identificare l’emissione dei gas accumulati nell’intestino. Parlando più terra-terra: stiamo descrivendo scoregge e loffe! Le prime più o meno rumorose solitamente non puzzano molto, le seconde, invece, più subdole emanano fetori tremendi.

Ora, poiché non è molto bello andare in giro scoreggiando o loffando, la scienza farmaceutica ci viene in soccorso con diversi rimedi, il più usato dei quali è il solito carbone vegetale. Quando si mangiano fagioli o ceci o lenticchie o altro alimento che provoca fermentazione intestinale, per evitare figuracce, di solito li si accompagna con una buona dose del suddetto carbone. E così il problemino fisiologico si risolve.

Ma quando ci si trova di fronte a flatulenze verbali come ci si può difendere? Di fronte alle continue cazzate che ci ammorbano il cervello non si può proprio fare niente. 🙁 Prendete, per esempio, le dichiarazioni di sua_eminenza di oggi sulla stampa locale 1 con le quali ci “informa” che LUI ha rispettato il patto di stabilità  😮 ma che, purtroppo, ahinoi, ha dovuto tagliare e poi ancora tagliare. E cos’ha tagliato? Non indovinate? Ma i servizi sociali, stupidini! 😀 E uno si chiede: ma questo tizio non si è sempre dichiarato di sinistra? Ma questo tizio non si è appena iscritto al PD folgorato sulla via di Firenze? E il PD non è forse un partito di sinistra?2 E la sinistra non dovrebbe avere come obiettivo primario proprio la sfera sociale? E lui, novello comunistone (bella questa), che fa? Taglia il sociale. Mè cojoni! E poi uno si chiede ancora: ma non ci ha appena più che raddoppiato la Tares? Non ha continuamente alzato l’addizionale comunale Irpef? E tutti quei bei soldini che fine hanno fatto? Che domande stupide, vero? Andate a scorrervi tutti i post di sgur_di_trì e lì scoprirete dov’è il trita_denari pubblici. Che, però, per il sociale non ci sono più! E mi fermo qui perché non o voglia di commentare tutte le altre loffe presenti nell’articolo.

Che fare, dunque, a fronte dell’ammorbamento psicologico? Andare tutti davanti al comune  e cantare in coro:

VAFFANCULO!!

  1. Patto rispettato, ma con i tagli” – La Provincia PAVESE – 12.01.2014 – pag. 21 []
  2. E questo è già un bel dilemma! []

Lasciate un commento

Dovete effettuare il login per inserire un commento.