Too Cool for Internet Explorer

Magnifiche sorti e progressive …

19 gennaio 2008 da Emilio Conti

Dal momento che sono iscritto a diverse mailing list di carattere tecnico (Linux, traduzioni, varie) il secondo rito che compio al mattino, dopo quello di aver dato una rapida lettura ai titoli dei giornali, è quello di “scaricare” la posta e controllare cosa si è scritto di bello (o brutto) durante la notte nel mondo. E’ in quel momento che ricevo anche le mail inviatemi da ex-colleghi o da amici/he. Ieri ne ho trovata una di una carissima amica che contiene uno sfogo/riflessione che io condivido in pieno e che ricalca lo spirito di questo sito. La cosa più sorprendente è che, ancora all’inizio dell’anno di grazia 2008, si sia costretti a discutere di certi argomenti, sui quali ci si accalorava quando si era studenti delle superiori (vale a dire più di trentacinque anni fa) e di cui, francamente, non ce ne sarebbe proprio bisogno. Ma che dimostrano in modo lampante il regresso culturale in atto nel nostro Paese.

Ho chiesto all’amica il permesso di pubblicarla sul blog. Permesso che è stato concesso. Ne sono particolarmente contento anche perché mi dà la possibilità di esporre il pensiero di un’appartenente all’altro sesso, la cui opinione, su certi temi, è importantissima. Ha chiesto di apparire con il suo nickname e l’accontento, dandole anche il benvenuto sul blog.

—————————————————————————

Politcally uncorrect

Sono stra esterreffata per quello che sta succedendo in questo nostro paese di m…. (Italia intendo).
Mi stupisco del fatto che tutti i politici si siano schierati contro quelli dell’università di Roma per la visita del papa.
Ma dico, siamo o non siamo un paese libero e democratico???? Siamo obbligati ad accettare ospiti sul nostro suolo anche se non graditi?????Ma insomma!!!!!!!!!!!!!!!
La religione è una cosa, la laicità e la sovranità dello stato e delle sue istituzioni è un’altra cosa.
E poi anche tutte le storie che stanno tirando fuori sulla legge 194!!!!!!!!!!
Allora, io ho ormai un’età per cui certe cose non mi riguardano, ma mi domando: questi p…. che si permettono di mettere in discussione una legge che ha aiutato tante donne in difficoltà e non solo, si rendono conto che cosa dovrebbe sopportare una donna se non ci fosse una legge al riguardo????? Non dimentichiamoci le nostre mamme e le nostre nonne e le donne del loro tempo che partorivano e/o abortivano sul tavolo della cucina a mente serena!!!!!!!!Esiste o non esiste la libertà di scegliere la propria vita anche in caso di una decisione così grave e importate o no????……..e last but not least la storia di Mastella è veramente la faccia dei politici dei giorni nostri che si sentono onnipotenti e trattano i comuni cittadini come dei c…….. patentati.
I baci, le strette di mano e le battute sulle spalle che gli hanno fatto quando ha dato le dimissioni in parlamento. Ma che vero schifo. Non hanno vergogna più di nulla. veramente “casta” Onnipotenti, onniscenti onniacchiappanti….una vera m…..

Io non sono una fanatica politica ma veramente il nostro “essere cittadini italiani” è diventato per questa gente solo una mucca da mungere con tasse e quant’altro, valori da calpestare, “rudo” da spalmare su tutta la penisola……………… ma vera considerazione e rispetto non esistono più.

Ciau

brain50

Lasciate un commento

Dovete effettuare il login per inserire un commento.