Too Cool for Internet Explorer

Le biomasse e i Sindaci viscontei – 2

24 maggio 2012 da sgur_di_tri

Che ci fosse qualcosa che non quadrava nel documento apparso sul sito del Comune di Belgioioso dal titolo “I Sindaci del Basso pavese condividono l’iniziativa di energia rinnovabile di Belgioioso”, era parso da subito anche noi (vedi qui).

Il contenuto del documento era oltremodo banale (richiami al protocollo di Kioto, alle direttive Ue, alla politica governativa sulle energie rinnovabili, ecc.) e si discostava in modo palese dal titolo.

E oggi scopriamo dalla stampa locale1 che la questione è venuta a galla in tutto il suo splendore. Leggiamo infatti di dichiarazioni piccate rilasciate da alcuni Sindaci del Basso Pavese che proprio non sembra abbiano gradito il titolo dato al documento.

Il Vice Sindaco di Miradolo, ad esempio, dichiara dinon aver mai espresso parere di condivisione all’iniziativa di Belgioioso. Seguono a ruota i rappresentanti dei Comuni di Santa Cristina, Chignolo Po e Gerenzago che dicono:Non contestiamo il merito del progetto, ma il metodo. Mai nessuno ha espresso alcun giudizio né positivo né negativo. Sulla stessa linea il Sindaco di Linarolo!

Si unisce al coro anche il rappresentante del Comune di Corteolona che, sia pur presente all’incontro, dice di non aver sottoscritto alcun documento. Così pure il Sindaco di Valle Salimbene, che afferma:Non ne sapevo nulla di quel documento, con quella intestazione, perché non l’ho mai visto né sottoscritto.

Fino ad arrivare al Sindaco di Monticelli Pavese, che parla apertamente di “scorrettezza” e, riferendosi presumibilmente al Prof. Zucca, così afferma testualmente:Ci ha fatto sottoscrivere un documento condivisibile per i suoi contenuti e ci ha messo dopo un titolo riconducibile alla questione di Belgioioso. Un comportamento scorretto. Ammappete!

Che dire di questa storia. Ad esempio, ci si potrebbe chiedere: è mai possibile che nel corso dell’incontro (voluto dal Sindaco di Belgioioso, Prof. Zucca) si sia parlato solo del Protocollo di Kioto, di direttive europee e nazionali, e di tante buone intenzioni, senza accennare minimamente alla centrale a biomasse che Belgioioso si appresta a costruire sul suo territorio?

Ai Sindaci non è “suonato” strano che ci si riunisse per dissertare su un documento di una ovvietà assoluta? A nessun dei presenti all’incontro è poi venuto in mente di chiedere come sarebbe stato utilizzato quel documento? Non è stato stilato alcun verbale della riunione?

Misteri viscontei!

  1. Da la Provincia Pavese del 24.05.2012: “Gassificatore, sindaci contro Belgioioso. Mai firmato per il sì []

2 Risposte a “Le biomasse e i Sindaci viscontei – 2”

  1. bridon dice:

    Per fortuna qualcuno “condivide” l’iniziativa. I sindaci Pernice e Malinverni infatti come al solito sono belli allineati al “capo”. Senza se e senza ma.

  2. rùsa_grànda dice:

    La penso esattamente così:
    La posizione del Sindaco Pernice,se pur servile è la più attendibile.
    Sia chiaro non approvo una virgola di tutto quanto Lei sostiene in questa ed in altre vicende che coinvolgono “l’Immenso”, ma mi viene difficile pensare che sia stato fatto un incontro solo per parlare in linea di massima dei problemi ambientali, quando tutto il mondo (per dirla alla spagnola) sapeva cosa bolliva in pentola a Belgioioso. Tutte le perplessità che sono emerse a settimane dall’uscita del documento (chissà perchè tutto questo tempo) potevano essere espresse in seduta stante e invece…….solo il “sentimento comune” creato dal movimentismo che finalmente pervade l’opinione e la coscienza dei cittadini (non dei politici) ha fatto sì che anche “alcuni” di questi si “destasse”

Lasciate un commento

Dovete effettuare il login per inserire un commento.