Too Cool for Internet Explorer

Antologia di un assessore

27 gennaio 2012 da sgur_di_tri

Sicuramente ve ne sarete accorti anche voi: presso il Comune Belgioioso ci sono assessori il cui nome ricorre più frequentemente sulla stampa locale rispetto ad altri loro colleghi. Prendiamo un nome a caso: l’assessore ai Servizi Sociali Carla Mantovani!

In questo scorcio di inizio d’anno, infatti, abbiamo letto più di una sua dichiarazione su svariati argomenti!  Pensate che nel volgere soli di 15 giorni (dal 5 al 20 gennaio), ha rilasciato ben cinque dichiarazioni: in media una dichiarazione ogni tre giorni (vedi qui), roba da far invidia al politico più navigato!

E allora ci siamo chiesti: perché mai l’assessore Mantovani esterna mentre gli altri tacciono? I temi in discussione erano esclusivi del suo assessorato? Aveva forse tanto da dire? Il suo contributo di idee è stato forse decisivo per gli argomenti trattati?

Per cercare la risposta a queste domande, abbiamo pensato di riproporvi tutte insieme le sue più recenti dichiarazioni, nella speranza che rileggendole possiamo trovare la risposta.

Eccovi quindi l’antologia delle esternazioni dell’Assessore ai Servizi Sociali di Belgioioso, così come sono state riportate dalla stampa e precedute solo dal titolo dell’articolo da cui sono state tratte. Lasciamo a voi ogni commento.

Post-scuola a Belgioioso, tariffe raddoppiate
“La Provincia Pavese” del 20.01.2012

«Si tratta di uno sforzo che l’amministrazione intende fare per venire incontro alle esigenze dei genitori che lavorano. Si occupa del servizio una cooperativa che fornisce assistenza ai bambini per un’ora al mattino e un’ora e un quarto al pomeriggio. Sono sette le famiglie che usufruiscono delle agevolazioni».

Belgioioso offrirà gratis corsi di italiano per stranieri
“La Provincia Pavese” del 15.01.2012

«Conoscere la lingua serve ad esercitare i propri doveri e a far valere i propri diritti»

Indennità «ballerine» – Belgioioso prima le toglie, poi le rimette
“La Provincia Pavese dell’11.01.2012

«Una parte del denaro è servita per evitare tagli ai servizi sociali e quindi per non penalizzare le fasce più deboli della popolazione. La diminuzione dei nostri compensi è un atto dovuto in momenti tanto difficili, in quanto consente di incrementare le risorse a disposizione delle casse municipali».

Servizio civile, 15 candidati selezionati quattro giovani
“La Provincia Pavese” del 10.01.2012

«Due ragazzi svolgeranno servizi nel settore cultura e altri due nel sociale. L’obiettivo è dare una possibilità a chi è giovane e ha voglia di imparare e formarsi sul campo, acquisendo nuove esperienze che potrebbero in futuro tornare utili nel lavoro. E’ fondamentale però che questi ragazzi siano motivati e determinati. Ci si propone di promuovere politiche di sviluppo giovanile con la diffusione del servizio civile».

Tombola e serate di ballo Un successo il centro anziani
“La Provincia Pavese” del 5.01.2012

«L’obiettivo è quello di organizzare iniziative culturali, ma anche ricreative per migliorare l’aggregazione dei nostri cittadini. Lo scorso anno il centro era stato avviato in modo sperimentale, ma il successo è stato enorme, grazie anche ai giovani volontari che dedicano il loro tempo al gruppo».

Dopo aver letto le dichiarazioni dell’assessore Mantovani, non so a voi, ma a me la domanda iniziale è rimasta ancora in sospeso: perché l’assessore Mantovani esterna, mentre gli altri assessori tacciono? Boh?!

Lasciate un commento

Dovete effettuare il login per inserire un commento.