Too Cool for Internet Explorer

Deflagrazioni, liquefazioni e balli partenopei

4 giugno 2012 da bsìa

C’è qualcuno che non se la sta passando troppo bene. Un momentaccio, insomma. Sarà l’influenza negativa dell’anno bisestile (anno bisesto, anno funesto)? La profezia Maya? Il fatto è che l’andazzo non è iniziato quest’anno, ma l’anno scorso.

Primavera 2011, ci sono le elezioni provinciali. Sua_santità fa armi e bagagli e salta sul vascello Udc per tentare l’elezione a consigliere in quel partito. Butta in piedi il famoso “comitato elettorale” infarcito di bei socialistoni ed altri innocenti cittadini infilatici dentro a loro insaputa, e intraprende una strabiliante campagna elettorale. Non si degna assolutamente di spiegare il motivo del suo passaggio all’Udc a quelli che l’hanno votato pensando fosse un socialista (ah, ah, ah). Chissenefotte: mica deve spiegare alcunché alla plebaglia. Il risultato lo conosciamo tutti: TROMBATO! Incomincia a vedersi una crepa.

L’estate passa tranquilla, ma con l’arrivo dell’autunno BUM, esplode il caso minigolf. Il colpo è di quelli che tramortiscono. La reazione del ferito è veemente: volantini in ogni dove, lettere alla stampa locale; è talmente imbufalito che se la prende anche con un malcapitato cittadino che ha avuto la sola colpa di farsi intervistare; ce l’ha pure con la sua nipotina. La scossa è del sesto grado della scala Richter e la crepa si allarga.

Capisce che il colpo subito è tremendo e allora decide che deve far vedere al belgioiosino di che pasta è fatto. Deve dimostrare tutta la sua “potenza”: “Mò ve faccio vede …” E fa quello che non gli era riuscito l’anno prima: abbattere due tigli di via Garibaldi. Chissenefrega se il viale ha quasi un secolo di vita! Solo che anche questa non gli va troppo bene perché in paese non c’è un’anima disposta a credergli quando afferma che gli alberi erano ammalati. Anzi, tutti sanno benissimo perché lo ha fatto. E anche questa volta “l’ha faja mola”, come si suol dire in lingua madre. Un’altra figuraccia, insomma.

E arriviamo ai giorni nostri. Non so cosa abbia mangiato quella sera, ma doveva essere qualcosa di veramente pesante. Peperonata? Bagna cauda? Cavolfiore impanato? Casöla? Pesto alla genovese con quintali di aglio? Non lo sapremo mai. Ma dopo una notte travagliata, allo spuntar dell’alba eccola l’ideona balenargli fulminea: FACCIO LA CENTRALE A BIOMASSE! E dove vuol farla? Ma in mezzo alle case: non apprezzate la genialità della cosa? Sir Pollon, fino ad allora fedele cavaliere e livoroso facebookista, s’incazza: e Lui cheffa? Lo degrada e gli toglie pure la cavalcatura e gli sequestra la lucente armatura. Per sostenere la sua ideona cerca di coinvolgere, con ogni mezzo, anche gli altri sindaci del circondario. La cosa sembra riuscirgli, solo che, vuoi per l’anno bisestile, vuoi perché anche fuori dal comune di Belgioioso c’è gente che legge i blog, alcuni sindaci coinvolti incominciano a sentire odore di liquame e si smarcano: spaccatura tra i sindaci della Bassa. Non solo, ma riesce perfino a spaccare le singole Giunte (Filighera e Linarolo) e pure la sua (Bianchi e Polloni che gli votano contro). Tutto quello che tocca gli sta scoppiando in faccia.

O gli si sta sciogliendo tra le mani. Il suo nuovo partito, l’Udc, dopo le ultime elezioni amministrative è in via di estinzione. Dove andrà ad accasarsi adesso? Non starà per caso pensando al Movimento 5 Stelle? 😆 Da un anno ha prenotato la visita del Formigoni per l’inaugurazione dello strepitoso ecomuseo. E che succede? Il Roberto s’immerda con le vacanze condivise. Allora, come ripiego, pensa a qualche rappresentante della Lega, che così tanto l’aiutò nelle ultime elezioni. Un Ciocca e un Mura fanno sempre la loro figura. Ma non si è accorto che la Lega si è immerdata con quel genio del Bossi. Altro partito in via d’estinzione. Ammazza, Fà, c’hai la sfiga che ti cammina a fianco!

Che periodaccio! 😈

Ma Lui è un grande. Non penserete mica che sia preoccupato? Lui si fa una tarantella. Alla faccia nostra!

(Foto tratta da http://www.leprogres.fr/loire/2012/05/28/la-fouillouse-belgioioso-un-final-sportif-et-gourmand)

Una risposta a “Deflagrazioni, liquefazioni e balli partenopei”

  1. sgur_di_tri dice:

    Non so cosa avete pensato voi, ma appena ho visto questa foto la prima cosa che mi è venuta in mente è stata questa:
    http://www.youtube.com/watch?v=t84cdG-rEA4

Lasciate un commento

Dovete effettuare il login per inserire un commento.