Too Cool for Internet Explorer

Un editoriale da “fine mandato”

1 ottobre 2013 da sgur_di_tri

Ho appena terminato di leggere l’editoriale del Sindaco della città di Belgioioso, Prof. Zucca, pubblicato sul nuovo numero del “Vivi BELGIOIOSO“, da qualche giorno in distribuzione in città. Un’editoriale da cui traspare come il primo cittadino (ormai “in dirittura d’arrivo“) sia un pochino preoccupato per l’esito delle prossime elezioni amministrative.

Lo scritto infatti, a mio parere , è un insieme eterogeneo di temi di cui, sinceramente, non sono riuscito a cogliere l’ideale filo conduttore. Ma ripercorriamolo insieme.

Per prima cosa il Sindaco ha voluto far sapere ai suoi cittadini che lui legge la rivista dei gesuiti “Civiltà cattolica“, per cui inizia l’editoriale con una lunga riflessione sull’intervista che Papa Francesco ha rilasciato proprio pochissimi giorni fa al periodico cattolico (vedi qui il numero 3918 del 19 settembre 2013 della rivista).

E così, riprendendo “papale papale” le parole del Pontefice, ci dice, fra l’altro, che occorre cambiare atteggiamento perché Dio nella creazione ci rende liberi, sottolineando il primato del Vangelo sulla dottrina che è strumento. E qui ci scappa una domanda: forse che, dopo le svolte politiche, siamo vicini ad una svolta religiosa in questo scampolo di fine mandato? Chissà! Vedremo!

Poi, improvvisamente, ecco che cambia argomento per “volare” in Germania, ed avventurarsi in considerazioni politiche sulle recenti elezioni tedesche, con un azzardato paragone tra il sistema partitico di quel paese e quello italiano .

Eccolo poi, con un balzo repentino, valicare a ritroso le Alpi e “atterrare” nuovamente in Italia, ed in particolare nelle Terre viscontee. E lo fa per dirci che nei dieci anni della sua amministrazione le opposizioni in Consiglio Comunale gli hanno sempre fatto opposizione. Che stranezze succedono mai in politica, l’opposizione che fa l’opposizione! Bah!?

E non è finita qui, perché, oltre che con l’opposizione, il Prof. Zucca se la prende anche con alcuni che si sono inventati blog utilizzando in modo fraudolento (sic!) il nome della città di Belgioioso per attrarre clienti come sulle facciate degli antichi lupanari romani (doppio sic!). Ragazzi, che raffinato paragone!

In conclusione, il Prof. Zucca si commiata dai lettori rivolgendo loro una domanda: Avremmo potuto fare di più oppure no? A voi giudicare.

Conclusione perfettamente condivisibile, perché è proprio ai cittadini di Belgioioso che spetta il giudizio su questa Amministrazione! Meditate gente, meditate!

Lasciate un commento

Dovete effettuare il login per inserire un commento.