Too Cool for Internet Explorer

Ma cos’è questa crisi? Seconda puntata

26 gennaio 2010 da sgur_di_tri

“Farò due aliquote, abbasserò le tasse“ – aveva detto qualche settimana fa il nostro Premier (come ormai fa periodicamente da quindici anni). Passano solo pochi giorni e: “No. Ora no. Non possiamo farlo, mi dispiace c’è la crisi!” (vedi qui). Allora, la crisi c’è! Mentre per tutto il 2009 ha continuamente insistito dicendo che la crisi non c’era, che bisognava avere fiducia ed essere ottimisti!1

A quanto sembra però la crisi non ha mai toccato Palazzo Chigi, che da un’inchiesta dell’Espresso di questi giorni è stato paragonato ad una Reggia, con una spesa che continua a lievitare , e che paghiamo tutti noi  (vedi qui). Magari me lo sono perso, ma non ho visto nessun Speciale di Porta a Porta o di Matrix per approfondire l’argomento. Si fanno invece puntate sull’obesità, sui film in uscita, sui tradimenti di coppia, e chissà cos’altro.

I telegiornali poi, salvo rare eccezioni, non parlano mai della disoccupazione che si prevede ancora in aumento anche per il 2010 (vedi qui). E’ un tema questo che purtroppo fa pensare, che crea allarme, e quindi non adatto alla televisione di oggi, che invece, secondo alcuni, dovrebbe essere solo di intrattenimento e di svago.

Non dobbiamo sentire certe notizie, ed è per questo che nei giorni scorsi, a fronte di alcune dichiarazioni del Governatore della Banca d’Italia Draghi (quando ha affermato che il tasso di disoccupazione “reale” in Italia è superiore al 10%.), il Governo aveva reagito, definendo i suoi calcoli “scorretti e fantasiosi”.  (vedi qui)

E il tanto declamato “Governo del fare” cosa sta facendo per contrastare la disoccupazione? Sinceramente non lo so. So solo che il nostro Parlamento è da giorni impegnato sul cosiddetto “Processo breve”. Nel frattempo, i Parlamenti degli altri Paesi europei invece cosa stanno facendo? Per scoprirlo, possiamo andare a visitare i siti internet dei Parlamenti di Germania, Gran Bretagna, Francia, Spagna, Portogallo e Belgio e, anche se non conosciamo la lingua, possiamo però intuire, in diretta, di cosa loro stanno discutendo. Buona visione.

P.S. Per il titolo del post mi sono ironicamente ispirato alla bellissima e geniale canzone (“Ma cos’è questa crisi?”) del 1933, ma molto attuale, scritta ed interpretata da Rodolfo De Angelis, che qui propongo all’ascolto.

  1. A proposito di ottimismo, al Meeting Internazionale dei Giovani di Bari (in corso proprio in questi giorni) è stata presentata un’indagine a livello mondiale della Gallup Europe, da cui emerge che l’indice di ottimismo dei giovani italiani è ridotto al lumicino (siamo al 118° posto su 150 paesi oggetto di indagine) ed il futuro viene visto con crescente preoccupazione – vedi qui. []

Lasciate un commento

Dovete effettuare il login per inserire un commento.