Too Cool for Internet Explorer

Il “rudo” ci sommergerà?

10 gennaio 2015 da bsìa

Ho lasciato passare qualche giorno per vedere se qualcuno si fosse accorto della notizia e avesse espresso qualche opinione in merito. Ma niente. Forse certe notizie non colpiscono come dovrebbero il basso-padano (forse perché era l’Epifania e la gente era ancora rintronata dalle abbondanti libagioni natalizie e di fine anno). Eppure la notizia era su sei colonne. Mi riferisco all’articolo, apparso sulla stampa locale,1 che ci informa dell’intenzione della società proprietaria dell’inceneritore di Corteolona di realizzare un impianto sperimentale per il trattamento delle ceneri risultanti dal processo di combustione dell’immondizia per ricavarne, così dicono, sale da versare sulle strade contro il ghiaccio e materiale edile.

Ora, se non fossimo il paese che siamo, la notizia di una sperimentazione potrebbe essere accolta favorevolmente. Ma … siamo in Italia e spesso, sempre, con la scusa della sperimentazione ti infilano certe supposte su per il culo che manco te lo immagini (a priori, poi a posteriori si alzano alti lai). Mi sembra, quindi, più che giustificata la reazione negativa di tantissimi sindaci della Bassa anche con la prospettiva che l’impianto poi diventi il ricettacolo di tutte le ceneri italiche. Ovviamente la notizia era stata tenuta ben nascosta tanto che i sindaci hanno avuto pochissimo tempo per presentare le osservazioni in merito. Osservazioni che sono state firmate dai sindaci di Monticelli Pavese, Santa Cristina, Filighera, Inverno e Monteleone, Gerenzago, Vistarino, San Zenone, Spessa, Badia Pavese, Linarolo, Costa de’ Nobili, Miradolo, Zerbo, Pieve Porto Morone e Magherno.

Ben quindici comuni! Chi manca? Ma Belgioioso, ça va sans dire. Il nostro Comune così attento alla “cultura”, al “turismo”, alla “ecologia” (ahahahaah, hanno sterminato più alberi loro di quanto stanno facendo nella foresta amazzonica), non ha niente da dire. Ciancioman, il super eroe della cianca, l’asso della logorrea, il campione dell’antilogica, il recordman dell’aria fritta, lo spargitore di segatura a livello industriale che fa? Tace. E meno male. Altrimenti chissà che montagna di puttanate avrebbe partorito.

Accontentiamoci, un bel silenzio ogni tanto non fa male. In più a tentare di difendere anche la nostra salute ci pensano gli altri.

  1. Impianto per le ceneri – I sindaci bocciano A2A” – La Provincia PAVESE – 6.01.2015 – pag. 17 []

Lasciate un commento

Dovete effettuare il login per inserire un commento.