Too Cool for Internet Explorer

L’assessore e la sua indennità

17 gennaio 2012 da sgur_di_tri

Vorrei anch’io aggiungere qualcosina a quanto già scritto da Emilio sulla ormai famosa delibera “ripristina indennità” che gli amministratori del Comune di Belgioioso hanno deciso di emettere nel Dicembre scorso (vedi qui).

In particolare, vorrei riprendere la dichiarazione rilasciata dall’assessore al Bilancio Rogato, il quale ci ha fatto sapere a cosa servirebbero i soldi dell’indennità di carica, che percepisce come amministratore comunale.

Rileggiamo insieme le sue parole prima di commentarle:Al netto il mese scorso abbiamo avuto un compenso di circa 700 euro, soldi che hanno permesso di coprire alcune delle spese sostenute nel nostro lavoro di amministratori comunali”.1

Oibò! Un’affermazione davvero micidiale che mi ha letteralmente steso, perché farebbe supporre che l’assessore Rogato, al pari degli altri suoi colleghi, ci ha rimesso a fare l’amministratore comunale.

L’assessore Rogato infatti ci comunica, con parole limpide, che l’indennità di 700 Euro che ha percepito nello scorso mese di Dicembre non è bastata a coprire tutte le spese che ha sostenuto (infatti, parla di alcune spese, non di tutte le spese!).

Un’affermazione che ha prodotto in noi un duplice effetto: da un lato ci ha addolorati perché siamo venuti a sapere dei concreti sacrifici patiti dagli assessori della giunta Zucca, dall’altro lato però ci ha riempiti di orgoglio per il fatto che amministratori così sono al governo della città di Belgioioso!

Non solo, ma questa lettura della dichiarazione dell’assessore ci porta a considerare degli ingrati tutti coloro che criticano questi amministratori, i quali invece meriterebbero un “grazie” a tutto tondo per quello che fanno per il bene della città! Punto!

Ci rimane una sola domanda per completare il quadro, una domanda a cui non abbiamo saputo dare risposta e che giriamo ai frequentatori del blog sperando che ci aiutino in questo: qualcuno ci potrebbe cortesemente dire una voce di spesa (ce ne basta una sola) che un amministratore comunale deve pagare di tasca propria nello svolgimento della sua funzione? Grazie!

  1. Vedasi La Provincia PAVESE dell’11.01.2012 – Indennità «ballerine» Belgioioso prima le toglie, poi le rimette []

Una risposta a “L’assessore e la sua indennità”

  1. rùsa_grànda dice:

    Le riflessioni di sgur_di_tri mi “stimolano” nonostante non avessi voglia di farlo, ad intervenire su questo argomento.
    Personalmente ritengo “non deplorevole” che amministratori pubblici percepiscano “indennità”, anzi una corrente di pensiero le ritiene indispensabili e necessarie ad evitare tentazioni illecite di autofinanziamento.
    Penso che se un cittadino si mette a disposizione della pubblica amministrazione e quindi “sceglie” di candidarsi e viene poi eletto democraticamente, anche questa elezione lo legittima ad ottenere quanto previsto legalmente. In più se questo cittadino divenuto pubblico amministratore, sottrae tempo alla propria vita privata per un utilizzo “utile” e “profiquo” per la collettività, ha il diritto ad un “premio” anche sotto forma di remunerazione.
    Ma……dovè l’anomalia tutta nostrana: Proprio nella necessità di dover giustificare questa cosa…..e come dice il proverbio “chi si scolpa s’incolpa”
    L’ipocrisia di chi sente la necessità di dare una giustificazione (vedi assessore comune di Belgioioso)senza rendersi conto di ciò che afferma è palese e ben rappresenta il concetto; ogni amministratore che dedica seriamente ed effettivamente tempo e intelletto a favore del “Bene Comune” non sente la necessità e nemmeno gli verrebbe richiesta una giustificazione. Il suo agire, i risultati riportati, la tangibilità della sua azione dovrebbreo essere la cartina di tornasole a completamento del ruolo. In questo caso l’indennità diventa un “INVESTIMENTO” e come tale rende alla comunità amministrata.
    Tutti i giorni invece, abbiamo sotto gli occhi il “disastro” che molti (non tutti) pubblici amministratori purtroppo procurano e ciò a TUTTI I LIVELLI….e quindi siamo pieni di “giustificazioni” non pertinenti oltrechè inopportune.

Lasciate un commento

Dovete effettuare il login per inserire un commento.