Too Cool for Internet Explorer

Vendetta, tremenda vendetta?

29 maggio 2012 da Emilio Conti

Una furia cieca si è abbattuta sul “povero” Giulio Giuzzi. 😯 La colpa? Oltre ad essere il rappresentante dell’opposizione in Comune, ha l’odioso torto di far parte del Comitato spontaneo contro il gassificatore ferocemente voluto dal nostro sindaco.

La causa è ben spiegata nell’articolo apparso stamane sulla stampa locale1 secondo cui la gravissima colpa del Giuzzi sarebbe quella di aver esposto un avviso del Comitato per il NO al gassificatore in una bacheca che, secondo l’amministrazione, sarebbe quella destinata ai propri comunicati, e per questo sanzionato da una bella multa.

Ieri ho contattato il Giuzzi per avere l’autorizzazione alla pubblicazione sul blog del verbale dell’accertamento dell’infrazione. Il permesso mi è stato concesso (il verbale – in formato pdf – lo potete visualizzare cliccando qui). Il Giuzzi ne ha approfittato per fornirmi alcuni importanti, secondo me,  chiarimenti:

  1. non essendo il responsabile del Comitato spontaneo per il NO al gassificatore, non si capacita del motivo per cui sia stato individuato come “Responsabile” di quel comitato. E lui smentisce categoricamente di esserlo;
  2. specifica che le bacheche sono due: una per l’amministrazione comunale e l’altra a disposizione dei partiti rappresentati in Consiglio comunale (e Belgioioso insieme è ben presente in Consiglio e ha aderito al comitato per il NO). Il problema è che non c’è nessun contrassegno che identifichi quale delle due bacheche sia quella destinata alla Giunta.

Che dire? Sappiamo solo che né la Polizia locale né alcuno dei rappresentanti di questa amministrazione se l’è sentita di commentare l’accaduto. Non sono ancora riusciti a inventarsi una scusa almeno passabilmente plausibile? C’è chi pensa male, in paese. Come diceva il vecchio adagio? Ah sì, chi pensa male … ecc. ecc.

Meditate gente, meditate. 😉

  1. Gassificatore, il Comune multa il comitato del no” – La Provincia PAVESE – pag. 29 []

Lasciate un commento

Dovete effettuare il login per inserire un commento.