Too Cool for Internet Explorer

Strenne natalizie

3 dicembre 2007 da bsìa

Eccomi a commentare l’ennesima strabiliante notizia dell’altrettanto strabiliante operazione natalizia di questa nostra strabiliante amministrazione comunale.

La Provincia PAVESE di ieri 2 dicembre 2007, pag. 18: “Acqua e gas, nomi nuovi a Belgioioso. Zucca: «Il servizio resterà lo stesso»”.

Leggo il titolo e mi parte uno sghignazzo alla Dario Fo che mette a dura prova il mio diaframma (riferito al muscolo che divide la gabbia toracica dai visceri. Cosa avete pensato, miscredenti?). Prima parte del titolo: nomi nuovi. Nomi nuovi? E’ arcinoto che siamo il paese delle belle confezioni. Che poi il contenuto soddisfi le aspettative suscitate dall’involucro, beh, questo è un altro discorso. Comunque, effettivamente uno dei nomi è nuovo, ed è questo. Se andate a controllare l’elenco dei soci ci trovate il nome del nostro comune. Trattandosi di una società per azioni, a quanto è ammontato l’importo sostenuto per la partecipazione azionaria? Se qualcuno facesse della vera informazione magari questi dati verrebbero pubblicati. Ma andiamo al secondo “nome nuovo”. Trattasi della Thuga Padana Srl. Nuova? La Thuga Padana Srl è una partecipata del gruppo Thuga Italia Srl (fateci un clic sopra, dopo di che cliccate su seleziona e guardate il nome che compare in fondo al menu, una vera novità). E poi, che nome evocativo questo thuga! Appena l’ho letto ho pensato immediatamente al nostro “tucat”, che tradotto in italiano significa “toccati”. E mi sa proprio che noi belgioiosini dovremo toccarci scaramanticamente (lascio alla vostra fantasia il dove, ma credo che non sia molto difficile da scoprire). 😉

Tremenda, poi, la seconda parte del titolo: “Zucca: «il servizio resterà lo stesso»”. Ma questo non è un augurio, è una vera e propria MINACCIA, visto e considerato come tali servizi sono stati erogati finora! E allora il succitato gesto scaramantico diventa obbligatorio!! 😀

Dopo di che, ecco le strepitose offerte:

a) la Broni Stradella Spa dovrebbe impegnarsi in lavori per l’acquedotto per seicentomila euro
b) la Thuga ha ricalcolato il corrispettivo dovuto in favore del comune
c) niente aumento dei costi per entrambi i servizi

Stando così le cose, più che imprese sembrerebbero istituti di beneficenza. Staremo a vedere (il blog serve anche a questo: ricordare). Inoltre, chi dovrebbe fare informazione si è dimenticato di chiedere la durata di questi accordi. Allora lo chiedo io: qual’è la durata di questi accordi? Finiranno prima che l’uomo sbarchi su qualche pianeta del sistema di Alpha Centauri? O prima dell’accordo tra terrestri e Vulcaniani?

Per il momento, più che un augurio di Buon Natale, andrebbe meglio un bel “Buona notte”.

 

 

Lasciate un commento

Dovete effettuare il login per inserire un commento.