Too Cool for Internet Explorer

Belgioioso e i Savoia

17 marzo 2010 da sgur_di_tri

Ormai sembra che i Savoia siano di casa a Belgioioso. Il Principe Sergio di Jugoslavia (figlio di Maria Pia di Savoia, cugino del ben più famoso Lele Filiberto e nipote di Vittorio Emanuele di Savoia), per ben due volte, nel giro di un anno, è giunto a Belgioioso su invito del Sindaco Prof. Zucca (la prima volta nel marzo dello scorso anno – vedi qui, e la seconda pochi giorni fa – vedi qui).

Certo è che ostentare una conoscenza così “altolocata” è sempre di sicuro effetto ed ecco quindi il Prof. Zucca proporsi al fianco di un Principe vero, in “carne ed ossa”, che è perfino possibile toccare. Ma non è finita qui, perché ci viene detto che il Principe Sergio è anche impegnato in azioni umanitarie.1 Allora siamo al top: è Principe ed è pure buono!

Comunque sia, per me il Principe Sergio di Jugoslavia è, e rimane prima di tutto, un esponente autorevole di quei Savoia su cui – non dimentichiamolo – gravano storiche colpe: non solo per aver favorito l’avvento del fascismo, ma anche per aver consentito l’alleanza con il nazismo e avallato l’introduzione delle vergognose leggi razziali contro gli ebrei. Senza parlare poi della disastrosa  guerra mondiale e della vergognosa fuga dopo l’8 settembre 1943. Questa, purtroppo, è storia d’Italia!

Debbo convenire però che, dopo tanti anni, può (non dico: deve) anche arrivare il momento di perdonare il passato. Un atto che però non sposta di una virgola il mio giudizio altamente negativo, storicamente parlando, nei riguardi di Casa Savoia nel suo complesso. Semplicemente perché, e di questo sono più che convinto, perdonare non vuol dire dimenticare, né, tanto meno, assolvere.

  1. Il Principe Sergio di Jugoslavia è oggi Presidente Internazionale dell’Organizzazione Regina Elena Onlus, impegnata in azioni umanitarie e caritatevoli (vedi qui). []

Una risposta a “Belgioioso e i Savoia”

  1. sgur_di_tri dice:

    Forse Emanuele Filiberto di Savoia è un frequentatore del blog.
    Vedi qui (http://www.corriere.it/notizie-ultima-ora/Politica/Emanuele-Filiberto-scuso-leggi-razziali/19-03-2010/1-A_000091202.shtml)

Lasciate un commento

Dovete effettuare il login per inserire un commento.