Too Cool for Internet Explorer

Dopo l’Ecocentro, ci sarà un nuovo Museo?

18 dicembre 2013 da sgur_di_tri

Nei giorni scorsi gli Amministratori comunali di Belgioioso hanno emesso una Delibera che potrebbe portare delle novità in campo museale nella città viscontea.

Si tratta della Delibera di Giunta n. 188 del 4.12.2013 avente il seguente oggetto:Approvazione progetto definitivo lavori accessori per lo start up delle attività del Museo dell’ambiente e del paesaggio.

Con questa Delibera l’Amministrazione comunale di Belgioioso ha approvato – così è scritto –il progetto definitivo dei lavori accessori per lo start up delle attività del “Museo dell’Ambiente e del paesaggio presentato dallo studio di architettura I Design arch. Alberto Zipoli in data 04/12/2013 prot. 9846per un totale complessivo di € 190.000.00 (dicansi euro centonovantamila/00).

Importo che, come dice la stessa Delibera, troverebbe copertura nel seguente modo: “€ 25.000,00 mutuo acquisto castello; € 11.000,00 avanzo; € 20.000,00 fondazione comunitaria; € 34.000,00 fondi derivanti da privati”, per i restanti € 100.000,00 si parla di un “contributo che verrà concesso dalla Fondazione Cariplo.  Insomma, un bel gruzzolo che verrebbe reperito un po’ di qua e un po’ di là!

In particolare, si precisa che la quota di € 25.000,00 (chiamata “mutuo acquisto castello”) verrà finanziata con diverso utilizzo del mutuo posizione n. 4501163 concesso in data 01/12/2006, in quanto trattasi di economie derivanti dall’atto di acquisto contratto registrato a Pavia il 16/02/2007 al n. 151”. deliberazione di Giunta Comunale n. 116 del 26/04/2010. Si tratta forse di una rinegoziazione del mutuo in questione? Boh!?

Mentre, della quota di € 34.000,00, chiamata sinteticamentefondi derivanti da privati, non si sa altro! Per cui viene da chiedersi: chi sarebbero questi privati? Sarebbero degli anonimi sponsor? Boh!?

E per i contributi che invece dovrebbero pervenire dalla Fondazione comunitaria (per € 20.000,00) e dalla Fondazione Cariplo (per € 100.000,00)? A quali bandi farebbero riferimento? Boh!?

Ma dopo queste breve disamina dell’aspetto finanziario, altre domande incalzano: in cosa consisterebbe il prospettato “Museo dell’ambiente e del paesaggio”? E’ forse un qualcosa che va ad integrare l’ormai mitico Ecomuseo, che, come noto, è gestito dall’ Ente Fiera Castelli di Belgioioso e Sartirana?

Oppure è un Museo del tutto nuovo, che verrebbe invece gestito dal Comune? E poi: questi lavori non sono soggetti al “patto di stabilità”? Boh?! Misteri viscontei!

Lasciate un commento

Dovete effettuare il login per inserire un commento.