Too Cool for Internet Explorer

Passato e presente

2 giugno 2011 da sgur_di_tri

Non trovate anche voi che siano davvero belle le immagini che accompagnano il post di Emilio su “Il killer dei giardinetti”  di qualche giorno fa?  Tanto verde, alberi frondosi e panchine che invitano alla meditazione e alla lettura!

E allora sono andato di persona a visitare questo scorcio di “città,” sul quale sinceramente non mi ero mai soffermato più di tanto, e che purtroppo, come ci dice Emilio, dovrebbe presto sparire per lasciare spazio ad un ampio parcheggio.

E nel guardare questo angolo di verde, ho scoperto che il giardinetto in questione confina proprio con l’Area ex-Enel di Via Trieste, che come ricorderete, fu oggetto due anni fa di un acceso dibattito tra il Sindaco di Belgioioso, Prof. Zucca, e il capogruppo di minoranza in Consiglio comunale, Dr. Giuzzi, sull’opportunità o meno di abbattere la cabina Enel, che taluni consideravano “archeologia industriale1.

Discussione che, come si può ben comprendere, finì nel momento stesso in cui la cabina in questione fu rasa al suolo! Ma avete perfettamente ragione e finisco qui, perché questa è tutta un’altra storia!

  1. Allora ne parlò su questo blog lo stesso Emilio con un suo post – vedi qui []

2 Risposte a “Passato e presente”

  1. Emilio Conti dice:

    Precisiamo meglio. Appena ci fu l’obiezione, obiezione tutt’altro che campata in aria, di edificio che avrebbe potuto considerarsi “archeologia industriale”, se ricordo bene sollevata dal consigliere Uggè, l’amministrazione si PRECIPITO’ a far abbattere l’edificio per evitare possibili interventi che avrebbero potuto ostacolare lo sfruttamento edilizio dell’area. Altro errore madornale delle opposizioni che avrebbero dovuto PRIMA avvertire le autorità competenti e solo DOPO darne notizia, proprio per evitare quello che poi è puntualmente accaduto.
    Ma a Belgioioso sembra che a fare opposizione ci sia il nulla. 🙁

  2. bsìa dice:

    Ma che cazzo avete fatto???? Già domani manderà le ruspe a spianere tutto. Siete due piccioni!! 🙁

Lasciate un commento

Dovete effettuare il login per inserire un commento.